Influenza A. L’OMS: “In Canada, gravi reazioni allergiche al vaccino”

Influenza A. L’OMS: “In Canada, gravi reazioni allergiche al vaccino”

Problemi con il vaccino anti influenza A.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, in Canada si sono verificati gravi casi allergia alla vaccino Gsk (GlaxoSmithKline). Per Thomas Abraham, portavoce OMS, “Un numero
insolito di allergie gravi al vaccino è stato registrato in Canada”; per questo, “Le autorità canadesi hanno richiamato un lotto del vaccino di Gsk” ed “effettuano” le ricerche
necessarie per ricostruire precisamente la dinamica dell’accaduto, in quanto “Dobbiamo capire cosa sia accaduto in Canada”. In ogni caso, l’Organizzazione della Sanità continua a
raccomandare la vaccinazione.

Fino ad oggi i rapporti OMS sugli effetti collaterali della vaccinazione escludevano rapporti diretti per la maggior parte delle morti “sospette” e la procedura. I suoi esperti, che avevano
analizzato i dati provenienti da 16 Paesi, ritenevano il vaccino (nei 65 milioni di dosi inoculate) in gran parte sicuro; e su 100 casi di reazioni avverse, solo 5 hanno provocato la morte del
soggetto.

In generale, comunque, il vaccino è sicuro e le reazioni nella media.

Lo sostiene il dottor Enrico Garaci, presidente dell’Istituto superiore di sanità (ISS). Per Garaci, “Le segnalazioni fatte sono nella media e si tratta anche di situazioni molto leggere
e lievi. Le reazioni avverse, cioè, possono essere presenti ma vengono monitorate e sono nella media della normalità”.

Riguardo all’influenza A, il presidente ISS spiega come in Italia “La situazione è tranquilla e bisogna proseguire sulla via delle vaccinazioni”. Inoltre, “Le situazioni di mutazione del
virus H1N1 possono avvenire e ciò è nella fisiologia della stessa evoluzione del virus. Comunque, si tratta di mutazioni che non incidono sull’efficacia del vaccino e che
rappresentano casi isolati”.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento