Nutrimento & nutriMENTE

Incombenza della prova di dequalificazione del dipendente

By Redazione

D: Su chi incombe la prova di aver subito una dequalificazione sul lavoro? Sul dipendente?

R: Certo che no. La Corte di Cassazione – Sezione lavoro – con sentenza 1 dicembre 2005 – 6 marzo 2006, n. 4766 in tema di demansionamento ex art. 2103 c.c., ha statuito che, in caso di
dequalificazione relativa ad un inesatto adempimento dell’obbligo gravante sul datore di lavoro ai sensi dell’art. 2103 cod. civ., incombe al datore di lavoro l’onere probatorio in ordine
all’esatto adempimento, ovvero la prova della mancanza, in concreto, di qualsiasi dequalificazione o demansionamento, ovvero che l’una o l’altro siano stati giustificati dal legittimo esercizio
dei poteri imprenditoriali, disciplinari o da un’impossibilità della prestazione derivante da causa a lui non imputabile.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: