In Lombardia parte l'accordo per la logistica sostenibile

Sul BUR della Regione Lombardia n° 43 del 25 ottobre 2007 è stato pubblicato il decreto della Giunta n. 11931 del 16 ottobre 2007, recante “Accordo di Programma per lo sviluppo
economico e la competitività del sistema lombardo – Asse 3 Promozione del territorio e ambiente – Bando di sostegno a tecnologie innovative per la logistica sostenibile delle merci in
ambito urbano finalizzate alla minimizzazione degli impatti sull’ambiente”.

Il decreto, in particolare, promuove la razionalizzazione dei processi produttivi, il miglioramento della qualità dei servizi offerti e l’aggregazione delle imprese attraverso
l’introduzione di tecnologie innovative nel settore della logistica e delle merci in ambito urbano: verranno finanziati gli interventi che stimolino il miglioramento dell’ambiente urbano
attraverso la riduzione delle pressioni, in particolare le emissioni atmosferiche e acustiche, e dei fattori di rischio per la popolazione.

Possono presentare domanda di contributo, in qualità di capofila di progetti destinati ad un’aggregazione imprese: le imprese, i consorzi, le associazioni imprenditoriali, le
università ed enti pubblici di ricerca, le associazioni di protezione ambientale, le società di Servizi delle Associazioni imprenditoriali, le aziende speciali delle Camere di
Commercio e/o enti del sistema camerale, i centri servizi ed i centri studi partecipati da Associazioni di imprese e da Enti locali e/o pubblici e le aziende a quota pubblica maggioritaria
operanti nel settore della mobilità e dei trasporti.

Affinché le domande siano ammesse è necessario che:
– tutte le imprese partecipanti siano iscritte al Registro Imprese delle Camere di Commercio, siano attive e in regola con il pagamento del Diritto Annuo ed abbiano sede operativa in regione
Lombardia;
– la maggioranza delle imprese facenti parte dell’aggregazione abbia sede operativa sul territorio di una delle province la cui Camera di Commercio compartecipa all’erogazione del
contributo;
– le imprese non si trovino in difficoltà ai sensi degli orientamenti comunitari sugli aiuti di Stato per il salvataggio e la ristrutturazione di imprese in difficoltà e, in
particolare, non versino in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa
vigente;
– le imprese abbiano assolto gli obblighi contributivi e previsti dalle norme contrattuali e dalle norme sulla salute e sicurezza sul lavoro;
– le imprese non si trovino in nessuna delle situazioni ostative previste dal d.p.c.m. ex art. 1, comma 1223, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (finanziaria 2007) in corso di registrazione,
relative agli aiuti di Stato dichiarati incompatibili dalla Commissione europea.
Il contributo per ogni singolo progetto (che verrà erogato in regime «de minimis») è concesso a fondo perduto nella misura del 50% delle spese dichiarate
ammissibili, per un ammontare comunque non superiore a ? 200.000,00.

I progetti potranno comprendere a titolo esemplificativo tipologie di azioni relative a:
– sistemi di logistica integrata per reti di imprese o aggregazioni di imprese;
– sistemi di gestione delle flotte aziendali e di pianificazione del trasporto per la razionalizzazione degli spostamenti connessi con le operazioni di smistamento, consegna, carico e scarico
(ad esempio ottimizzando i carichi e gli itinerari di consegna dei mezzi);
– sistemi e servizi informatici e telematici e applicazione di tecnologie di supporto alla trasmissione di dati relativi ad ordini, stato di avanzamento delle spedizioni, consegne e la
localizzazione e il tracciamento delle merci.
Non saranno accolti i progetti che:
– siano già fatturati in misura superiore al 30% della spesa prevista alla data di presentazione della domanda;
– abbiano già ottenuto finanziamenti pubblici (comunitario, statale o regionale, degli Enti locali, delle Camere di Commercio e di altri Soggetti pubblici);
– abbiano un costo complessivo inferiore ad C 100.000,00.

Regione Lombardia, decreto 16 ottobre 2007. n. 11931
Scarica il documento completo in formato .Pdf

Leggi Anche
Scrivi un commento