In Cina c'è confusione sulla provenienza dei marchi

I cinesi sono molto patriottici a parole, molto meno nei fatti. Anche perchè hanno scarse conoscenze della nazionalità dei loro acquisti.

Secondo un’indagine che Boston Consulting Group (BCG) ha condotto tra 4.000 consumatori di ogni tipo di reddito e di tutte le regioni, nove su dieci pensano che i detersivi Tide o Omo siano
cinesi; otto su dieci lo pensano del dentifricio Colgate; per uno su due è cinese il supermercato Auchan, e persino la Coca-Cola è ritenuta una bevanda nazionale da uno
su quattro, così come L’Oreal.

Sono invece identificati come stranieri i ristoranti McDonald’s e KFC (nove intervistati su dieci).

Idem per i marchi di lusso Omega, Cartier, Louis Vuitton, oppure gli sportivi Adidas e Nike, gli elettronici come Sony.

Leggi Anche
Scrivi un commento