Messico: contro la povertà lezioni d'economia dalle elementari

Un messicano medio comincia a risparmiare a 31 anni, e due ragazzi su tre  pensano che non sia necessario investire per far prosperare il Paese.

Con questi dati sul tavolo, il Governo del Messico ha deciso che è arrivata l’ora d’insegnare ai cittadini qualche rudimento d’economia.

La responsabile dell’Educazione, Josefina Vasquez Mota, è convinta che per sconfiggere la povertà si debba partire dalla scuola primaria. Il provvedimento che intende
avviare fin da subito è la distribuzione ai bambini dai 5 ai 7 anni di “tessere di risparmio”, in modo che a scuola imparino come gestirle.
Poichè “quelli che hanno meno informazioni finanziarie sono i poveri”, sostiene la ministra.

Leggi Anche
Scrivi un commento