Svizzera: in arrivo il canone sulla tv in Internet

La responsabile per le concessioni radiotelevisive del dipartimento delle comunicazioni (Bakom) ha annunciato che dal primo settembre scatterà il pagamento del canone per la
ricezione di programmi radio e tv in Internet.

“Difficile dire quanti dovranno pagarlo, mancano ancora dati precisi” – ha spiegato Veronique Gigon; certo è che sono sempre più numerosi i giovani che scelgono le
piattaforme tv in Internet.

A fronte della continua evoluzione tecnologica, Bakom sta pensando d’abbandonare il canone legato a un determinato apparecchio per sostituirlo con una tassa per ogni nucleo domestico.

Oggi, il 90 delle famiglie paga il canone della radio e il 95% quello della tv. Chi evade rischia una multa di 5.000 franchi (3.100 euro).

Leggi Anche
Scrivi un commento