Il Piano Territoriale Paesistico Laziale sarà pubblicato il 14 febbraio

Roma – L’Assessore all’Urbanistica e Vicepresidente Massimo Pompili: «Ora è fondamentale favorire la massima partecipazione di cittadini e istituzioni per la
definitiva approvazione» già fissato un calendario di incontri con i Comuni e le Province finalizzati ad illustrare i contenuti.

Il 14 febbraio sarà pubblicato il Piano Territoriale Paesistico Regionale adottato nelle scorse settimane dalla Giunta.

La Direzione regionale dell’Assessorato all’urbanistica ha, infatti, inviato nei giorni scorsi copia del Piano a tutti i comuni del Lazio in modo che provvedano all’affissione presso i loro
Albi Pretori degli elaborati di competenza. Lo stesso dovranno fare le Province. Secondo quanto previsto dalla l.r. 24/98, dalla data di pubblicazione fino alla conclusione dell’iter di
approvazione, in aggiunta all’efficacia dei Piani Paesistici vigenti, entreranno in vigore le norme di salvaguardia del Piano.

Il P.T.P.R. sostituirà completamente i 29 piani paesistici esistenti dopo la sua approvazione.«Si tratta del più importante atto di pianificazione della storia della
Regione- spiega l’Assessore all’Urbanistica e Vice Presidente della Regione Lazio Massimo Pompili- che dà finalmente indicazioni certe per la salvaguardia e il corretto sviluppo del
nostro territorio.

Il Lazio è inoltre la prima regione in Italia ad adottare tale strumento secondo i principi introdotti dal nuovo Codice dei Beni culturali e del Paesaggio». Il Piano sarà lo
stesso 14 febbraio pubblicato sul BURL n.6 supplemento ordinario n. 11 all’interno del quale saranno distribuiti due dvd contenenti tutti gli atti, compresi gli elaborati cartografici, i
repertori dei beni paesistici e le osservazioni preliminari dei Comuni valutate dal Consiglio regionale con la delibera n. 41 del 31.7.07.

Il medesimo materiale sarà presto reso disponibile anche sul sito internet della Regione Lazio. «Si tratta di uno sforzo notevole teso a garantire la massima diffusione delle
informazioni e a promuovere la più ampia partecipazione al processo di approvazione definitiva – spiega l’Assessore Pompili – Infatti, per i successivi tre mesi al giorno di
pubblicazione tutti i cittadini e gli enti interessati potranno prendere visione del PTPR e presentare osservazioni al Comune di competenza.

Nei successivi trenta giorni i Comuni provvederanno alla raccolta delle osservazioni pervenute e le trasmetteranno alla Regione Lazio con una propria relazione. La Regione Lazio redigerà
quindi l’istruttoria da sottoporre all’approvazione definitiva del Consiglio regionale». «Vista la complessità del Piano e le novità introdotte – conclude l’Assessore
Pompili – ho ritenuto utile prevedere nelle prossime settimane una serie di incontri con i Comuni e le Province finalizzati ad illustrare i contenuti del P.T.P.R. e ad avviare un confronto
aperto e costruttivo».

Il calendario degli incontri:
– Comuni e Provincia di Frosinone: 26 febbraio 2008, alle ore 10,30 presso la sala del Consiglio Provinciale.
– Comuni e Provincia di Viterbo: 4 marzo 2008, alle ore 10,30 presso la sala del Consiglio Provinciale
– Comuni e Provincia di Rieti: 7 marzo 2008, alle ore 10,30 presso la sala del Consiglio Provinciale
– Comuni e Provincia di Roma: 11 marzo 2008, alle ore 10,30 presso la sala Tevere alla Regione Lazio
– Comuni e Provincia di Latina: 18 marzo 2008, alle ore 10,30 presso la sala Cambellotti della Prefettura

Leggi Anche
Scrivi un commento