“Paesaggi vitivinicoli tipici del Piemonte”

Alessandria – La Giunta provinciale, presieduta da Paolo Filippi, su proposta dell’assessore alla Pianificazione Territoriale, Gian Franco Comaschi, ha approvato la rettifica
della denominazione della proposta di candidatura del sito da inserire nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco in «Paesaggi vitivinicoli tipici del Piemonte» e quella della
data di sottoscrizione dell’intesa nel 31/03/2008, confermando i contenuti del protocollo approvato con deliberazione n. 188 del 19/04/2007 tra le Province di Alessandria, Asti e Cuneo, il
Ministero per i Beni Culturali e la Regione Piemonte.

I territori del Monferrato, Langhe, Astigiano e Roero costituiscono nel loro insieme un complesso variegato, in cui è possibile osservare una ricchezza di ecosistemi viticoli naturali
derivanti dalle differenti combinazioni tra clima, suolo, pratiche culturali e ampiezza del patrimonio autoctono. La politica vitivinicola regionale ha da sempre orientato la produzione verso
la qualificazione del prodotto e dei sistemi produttivi, rispondendo, per questo ad alcuni dei criteri di inclusione stabiliti nella Convenzione del Patrimonio Mondiale dell’Umanità
dell’Unesco.

Il suddetto provvedimento non comporterà un ulteriore impegno di spesa o un’eventuale diminuzione d’entrata.

Leggi Anche
Scrivi un commento