Il 2015 ci porta una Nuova Italia, un’Italia Felix ma Italiani sempre più infelix

Il 2015 ci porta una Nuova Italia, un’Italia Felix ma Italiani sempre più infelix

Italia Felix

images-1 ROMA  1° GENNAIO 2015
L’83,7% dei vigili urbani ha presentato certificato di malattia e hanno dato forfait,  per lo stesso motivo anche molti autisti dei mezzi pubblici ATAC e precisamente quelli del metrò A.  Hanno disertato il lavoro provocando caos e difficoltà, il tutto in una giornata segnata da importanti eventi, caos nel traffico e con rischi in casi servizi assistenziali mettendo a repentaglio la sicurezza della città. Non la si chiami malattia ma la si chiami con il nome esatto: diserzione e menefreghismo.

 

 

 

CapitoneMORIRE PER IL CAPITONE
La tragedia del traghetto Norman Atlantic battente bandiera italiana è tutt’ora nei nostri occhi. E in questo disastro sono periti anche due autisti napoletani che con i loro camion  frigoriferi tornavano in Italia con un carico di capitone destinato alle mense napoletane di fine d’anno. Sembra – riferisce da una agenzia greca, –  che il capitone trasportato e destinato alle cene dei napoletani,  sia un “tarocco”: infatti questo pesce scarseggia ( esemplare femminile adulto dell’ anguilla in via di estinzione): quello trasportato sarebbe  invece di una specie sconosciuta,  simile al capitone ma decisamente di qualità infima.

 

 

botti

FUOCHI D’ARTIFICIO
A Napoli ben 75 persone ricoverate in ospedali vari per ferite provocate da razzi di fuochi artificiali esplosi per festeggiare il nuovo anno e un bambino di tre anni in fin di vita raggiunto da una pallottola vagante. Si calcola che i costi di ricovero, operazioni chirurgiche, degenze  ospedaliere ecc., ammonteranno a circa mezzo milione di  euro, ovviamente a carico pubblico.

 

 

 

 

 

Il tutto mentre lo “showman”  Matteo Renzi primo ministro della Repubblica Italiana si riposa e scia con moglie e figli nelle nevi “in” di Courmayeur.

 

imagesA cura di Attilio Scotti
per Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento