I Musei del Cibo festeggiano la ‘Giornata mondiale dell’alimentazione’

I Musei del Cibo festeggiano la ‘Giornata mondiale dell’alimentazione’

I Musei del Cibo della provincia di Parma, il circuito dedicato ai prodotti tipici del territorio, progetto di qualità per la conservazione e la promozione di quelle tradizioni
enogastronomiche che sono ormai patrimonio nazionale, festeggiano la ‘Giornata mondiale dell’alimentazione’, il prossimo 13 ottobre, con un programma speciale ideato per dialogare sia con
i più piccoli che con gli adulti.

La giornata dell’Alimentazione, istituita per la prima volta nel 1981 per ricordare la nascita della FAO nel 1945, vuole essere una occasione per riflettere sul valore – anche simbolico e
culturale – del nostro cibo.

Infatti il cibo è un prodotto della cultura del territorio, della memoria della sua comunità, dei suoi saperi pratici e delle sue abilità artigiane. Il cibo appartiene alla
cultura di un popolo, di cui è strumento di identità. I prodotti tipici di un territorio rappresentano le opere d’arte della sua gente che li crea a partire da pochi elementi base
forniti dalla natura; sono sculture lavorate dalla memoria di una comunità e rese eccellenza. Proprio per questo degni di un museo – o di più musei – e di attenzione da parte
delle giovani generazioni.

Così il 13 ottobre tutti i Musei del Cibo saranno aperti dalle 10 alle 18 e l’ingresso sarà gratuito, così come gli eventi in programma.

Questo il programma:

MUSEO DEL PARMIGIANO – SORAGNA

Dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 – Ingresso libero

Alle 16 – Ingresso libero – “Parmigiano a tutte l’ore”. Conversazione storica sul “Re dei formaggi” con Alessandra Mordacci, Conservatore dei Musei del Cibo della provincia di Parma.

A seguire – Ingresso libero – Visita guidata con Alessandra Mordacci al Museo del Parmigiano Reggiano e alla mostra sulle “imitazioni” del Parmigiano nel mondo.

A seguire – Ingresso libero – “Una merenda appetitosa”. Gli chef insegnano ai bambini a preparare merende saporite e gustose con prodotti tipici di qualità. In collaborazione con Alma,
la Scuola Internazionale di Cucina.

Dalle 16 alle 18 – Ingresso libero

Nel contiguo Museo della Civiltà contadina di Mauro Parizzi, visita guidata alle tecniche di produzione e trasformazione dei prodotti alimentari. Mostra: “Dalle api al miele” sulla
apicoltura antica.

 

MUSEO DEL POMODORO – CORTE DI GIAROLA – COLLECCHIO

Dalle 10 alle 18 – Ingresso libero

Alle 15,00 – Ingresso libero – Prenotazione obbligatoria – “Scopri un tesoro… al Museo del Pomodoro”. Attività giocate per famiglie. Un modo nuovo per scoprire il Museo del Pomodoro,
giocando con spirito di osservazione e… un pizzico di creatività. Molte le prove che i partecipanti, divisi in squadre, dovranno superare per conquistare il tesoro: attività
creative, prove di memorizzazione, giochi di associazione e tanto altro ancora… e al termine piccoli premi per tutti! In collaborazione con Esperta. Prenotazione obbligatoria ai numeri
0521-803017 • 347-4018157.

Dalle 15 alle 17 – Ingresso libero – “Scambia-libro gastronomico”. Sotto i portici della Corte. Hai un libro di cucina che non ti serve più? Ne vuoi trovare
altri? Puoi scambiare un libro con un altro libro, gratuitamente, ma sempre all’insegna della gastronomia e del gusto. Il primo Book Crossing gastronomico per appassionati e curiosi.

Alle 16 – Ingresso libero – Emanuele Gabardi (docente di Pubblicità all’Università di Milano Bicocca e partner de “I Chioccodrilli”, impresa di comunicazione culturale): “Il
pomodoro pubblicitario: un secolo di comunicazione della conserva parmigiana”. Un viaggio tra le storiche pubblicità della conserva di pomodoro dalle affiches degli anni Venti del
Novecento ai “Caroselli”, dagli anni Sessanta agli spot di oggi.

A seguire – Ingresso libero – Visita guidata al Museo del Pomodoro.

 

MUSEO DEL SALAME – CASTELLO DI FELINO

Dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 – Ingresso libero

Ore 15 – Ingresso libero – Apertura della mostra “Maiali di carta” – Il maiale guardiano del libro e protagonista della grafica, nel cortile del castello. Mostra e
presentazione di ex libris storici a cura di Gian Carlo Torre. Stampa di segnalibri speciali da collezione per l’occasione.

A seguire – Ingresso libero – “Parole a fette” – Conversazione con Giovanni Ballarini, Presidente nazionale dell’Accademia Italiana della Cucina e storico dell’alimentazione sul maiale e le
curiose origini dei nomi dei salumi.

A seguire – Ingresso libero – Visita guidataal Museo del Salame con Giovanni Ballarini, storico dell’alimentazione.

 

MUSEO DEL PROSCIUTTO – LANGHIRANO

Dalle 10 alle 18 – Ingresso libero

Dalle 15 alle 17 – Ingresso libero – “Al Museo la scienza è servita”. In collaborazione con Associazione Googol. Una variegata successione di esperimenti scientifici che permettono a
bambini e ragazzi (ma anche ai loro genitori) di comprendere i complessi meccanismi che permettono la trasformazione e conservazione degli alimenti: dal formaggio, ai salumi, alla conserva di
pomodoro, uno sguardo rivelatore “dentro” i nostri sapori.

Alle 16 – Ingresso libero – Visita guidataal Museo del Prosciutto con Mario Zannoni, storico dell’alimentazione e curatore del museo.

A seguire – Ingresso libero – Degustazione a pagamento – “Gara di panini al crudo tra giovani chef”. In collaborazione con la Prosciutteria del Museo. Presentazione degli chef esordienti e delle
ricette proposte. Il pubblico decreta il vincitore.

 

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento