I figli sono ciò che i genitori mangiano

I figli sono ciò che i genitori mangiano

Gli individui sono influenzati biologicamente dall’alimentazione dei genitori. Detto brutalmente, siamo quello che nostra madre e nostro padre hanno mangiato.

E’ la tesi di una ricerca dell’Università del Massachusetts (USA), diretta dal dottor Oliver Rando e pubblicata su “Cell”.

Il team universitario ha condotto test con famiglie di topi da laboratorio, sottoponendo i genitori a varia alimentazione ed aspettando la nascita dei figli.

Allora, si è notato come i cuccioli di padri con una dieta a basso contenuto di proteine avessero modificazioni distinte e riproducibili nelle attività di geni chiave del
metabolismo nel fegato. Il tutto senza che i topini avessero trascorso tempo insieme ai genitori. Per gli studiosi, ciò dimostra come l’eredità alimentare è una questione
genetica e non influenza sociale.

La ricerca si colloca in quel solco scientifico che ritiene come le scelte (anche a tavola) dei progenitori prossimi possano influenzare salute e metabolismo dei discendenti. Ad esempio, studi
recenti hanno mostrato come i nipoti di individui malnutriti sono più vulnerabili ad obesità e malattie cardiovascolari. Allora, conclude il dottor Rando, i dati raccolti rendono
ancora più plausibile l’ipotesi che la dieta abbia effetti transgenerazionali.

FONTE: Benjamin R. Carone, Lucas Fauquier, Naomi Habib, Jeremy M. Shea, Caroline E. Hart, Ruowang Li, Christoph Bock, Chengjian Li, Hongcang Gu, Phillip D. Zamore, Alexander Meissner,
Zhiping Weng, Hans A. Hofmann, Nir Friedman, Oliver J. Rando “Paternally Induced Transgenerational Environmental Reprogramming of Metabolic Gene Expression in Mammals”, Cell, Volume 143, Issue
7, 1084-1096, 23 December 2010, doi:10.1016/j.cell.2010.12.008

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento