Geni mutanti favoriscono la meningite

Geni mutanti favoriscono la meningite

Particolari mutazioni di alcuni geni indeboliscono il sistema immunitario, rendendo più facile il contagio da meningite.

E’ quanto dichiara una ricerca dell’Imperial College (Londra, Gran Bretagna), diretta dal professor Michael Levin e pubblicata su “Nature Genetics”.

Il gruppo dell’Imperial College si è concentrato su una particolare variante della malattia, la meningite meningococcale. Per conoscerla meglio, gli studiosi hanno esaminato 7400
volontari: 6000 affetti dalla malattia e e 1400 sani.

Le analisi del DNA hanno rivelato una particolare struttura genetica. Come spiegano gli esperti, è stato individuato un gruppo di geni, gestori del sistema immunitario. In alcuni
soggetti tali geni erano presenti in forma mutante: essi producevano una proteina H “modificata”, usata dal meningococco per nascondersi e sfuggire al sistema immunitario. In altre parole, i
geni mutanti offrivano al batterio il cavallo di Troia per eludere le difese organiche.

Spiega il professor Levin: “I nostri risultati forniscono una prova evidente che vi sono fattori genetici che in alcune persone causano lo sviluppo della meningite». Il fattore H,
già preso in esame per la produzione di alcuni vaccini, potrebbe “Essere un possibile candidato contro la meningite batterica di ceppo B”.

A riguardo, va ricordato come Per la meningite da ceppo C esiste già un vaccino, mentre mancano ancora per quella di ceppo B, A, W135 e Y. E tale deficit ha il suo prezzo: nella sola
Italia si registrano 900 casi di meningite all’anno, soprattutto tra bambini e giovani, con un tasso di mortalità del 14%.

Fonte: Sonia Davila, et al.,”Genome-wide association study identifies variants in the CFH region associated with host susceptibility to meningococcal disease”, Nature Genetics (8 August
2010) doi:10.1038/ng.640 Letter

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento