Frutta e verdura fresca, la via contro la demenza

Frutta e verdura fresca, la via contro la demenza

La popolazione dovrebbe mettere a tavola buone dosi di frutta e verdura fresca, poiché capaci di ridurre il rischio di demenza ed Alzheimer.

Il consiglio arriva dalla dottoressa Susanne Sorensen, membro attivo dell’Alzheimer Society della Gran Bretagna.

Secondo la dottoressa, sono da privilegiare i cibi che offrono antiossidanti, sali minerali, acidi grassi ed omega-3, in grado di difendere cervello, vasi sanguigni e cuore, riducendo il
pericolo di demenza. Quindi, continua la studiosa, si a frutta e verdura, ma anche pesce azzurro.

Di recente, alcuni studi hanno aperto la porta a prodotti innovativi, come le spezie od alcuni cibi esotici, evidenziandone il potenziale effetto benefico. A riguardo, la Sorensen è
cauta: “Alcune ricerche hanno dimostrato che la caffeina, e varie spezie ed erbe aromatiche tra cui curcumina, salvia e melissa, potrebbero avere un effetto protettivo sul cervello. Tuttavia,
la ricerca è continua e non ci sono ancora prove conclusive ancora”.

Allora, meglio scegliere la vecchia via, puntando sul tradizionale e sperimentato cibo verde.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

www.alzheimers.org.uk (Sito dell’Alzheimer Society)

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento