Finalmente l’hanno buttato giù quel presuntuoso di Berlusconi!

Finalmente l’hanno buttato giù quel presuntuoso di Berlusconi!

Lunedì 14 novembre 2011
L’altro giorno Silvio  Berlusconi ha visto in faccia i “non votanti”, definiti da Berlusconi: traditori.
Si tratta dei deputati del Pdl Roberto Antonione, Fabio Fava, Gennaro Malgieri, Giustina Destro, più Alfonso Papa (agli arresti domiciliari). Assenti anche gli esponenti del gruppo Misto
Calogero Mannino, Giancarlo Pittelli, Luciano Sardelli, Francesco Stagno D’Alcontres e Santo Versace. Astenuto Franco Stradella, del Pdl.
Chissà cosa pensano di loro chi li ha votati!

Berlusconi Kaput!
Ora arriva Mario Monti che con la sua bacchetta magica risolverà tutti i problemi, almeno così la pensano quelli che con la bava alla bocca hanno gridato fino all’ultimo “Berlusconi
dimettiti”.

Noi di una cosa siamo certi: che i debiti accumulati in cinquanta anni di sprechi continuano ad aumentare e che nessuno potrà riuscire ad appianare se prima non si blocca l’emorragia,
tappando in fretta le falle più grandi.

Gli evasori fiscali sono parassiti che procurano danni ingenti ma una volta individuati, si possono rendere innocui ed a volte si riesce anche a togliere loro qualche boccone, prima che ingoino
tutto ciò che hanno azzannato impunemente.

I parassiti in assoluto più pericolosi e dannosi sono quelli che viaggiano in auto blu, quasi sempre sotto scorta, e su tappeti volanti fatti intrecciando privilegi, furbate, pensioni
d’oro/invalidità/anzianità “meritate” o artefatte in modo truffaldino.
La loro pericolosità è molto peggiore poichè molti hanno un lasciapassare vita naturaldurante (reversibile dopo la sua dipartita), il loro è un diritto intoccabile,
regolamentato da apposite leggi, e pertanto continueranno a succhiare sangue per molti molti anni.

Finalmente è arrivata l’Europa a dare un aut aut.

Ma andando a vedere i costi del transatlantico del Parlamento Europeo, che crescono di anno in anno a ritmi esponenziali, ci viene il dubbio che con l’Euro dalla padella siamo caduti nella
brace.

Noi, i nostri figli, i nostri nipoti e pronipoti dobbiamo appianare il debito che ci hanno lasciato in eredità, pagare i costi stratosferici della macchina dello stato, i vari furbi oltre
a quelli che hanno il “sacrosanto diritto” a mantenere i privilegi acquisiti ed anche chi ci dà ormai le direttive da Bruxelles o da Strasburgo.

Purtroppo, di questo ultimo tipo di parassiti in auto blu, ne sono stati individuati anche in Europa e sono in grande proliferazione.

Ci sorge un altro dubbio: questo debito che ci siamo ritrovati, a causa anche delle speculazioni finanziarie internazionali, dobbiamo proprio pagarlo fino all’ultimo Euro?
Un’azienda quando si trova in difficoltà, prima di fallire cerca di transare coi debitori, prima di fallire.

Speriamo solo che per pagare i debiti non siamo costretti a vendere il nostro patrimonio artistico e la nostra dignità, oltre alle aziende e l’oro che abbiamo depositato a Fort Knox.

Giuseppe Danielli
Newsfood.com

 

Leggi Anche
Scrivi un commento