E' tempo di saldi. De Angelis: «diamo fiducia al mercato»

Roma – «Domani partono i saldi, ed è tempo di mettere al bando ogni tipo di polemica, che il mercato approfitti di questa grande occasione per fare affari, sia dalla parte
dei consumatori che dei commercianti».

È il commento di Francesco De Angelis, assessore alla piccola e media impresa, commercio e artigianato della Regione Lazio, all’avvio delle vendite di fine stagione nel Lazio.

«I saldi 2008 – aggiunge l’assessore – sono stati preceduti da una serie di commenti, proposte e giudizi che, nel bene e nel male, in questo momento è opportuno mettere da parte,
spingendo invece la fiducia del mercato, oggi alle prese con difficoltà economiche che non riguardano il singolo settore. I saldi partono una settimana prima proprio per rilanciare i
consumi e per consentire alle nostre imprese di reggere la concorrenza di quelle delle regioni limitrofe, in cui le vendite partivano in anticipo».

«La legge sui saldi, appena rivisitata, non è tuttavia un punto di arrivo. La materia del commercio – prosegue De Angelis – è oggetto di un piano di revisione globale per
giungere ad un nuovo testo di legge, concertato e condiviso dalle istituzioni e dalle categorie. Ora lasciamo la parola al mercato stesso: sono convinto infatti che i saldi costituiscano ancora
un evento irrinunciabile per rilanciare i consumi».

«Ma è anche il momento – riprende l’Assessore – di una concreta assunzione di responsabilità da parte di tutti: delle amministrazioni comunali, che devono intensificare i
controlli contro eventuali illegalità e furberie, ai protagonisti del mercato, chiamati a dare un segnale forte di rispetto delle regole. Anche questo – conclude De Angelis –
contribuisce a dare fiducia alle vendite».

Leggi Anche
Scrivi un commento