Dieta: tanti polifenoli allungano la vita

Dieta: tanti polifenoli allungano la vita

Chi mangia polifenoli vive più e meglio.

Una dieta ricca di tali elementi riduce nettamente il rischio di mortalità precoce (-30%) e di malattie croniche.

E la conclusione evidenziata da una ricerca dell’University Biomarkers and Nutritional and Food Metabolomics Research Group, diretta dalla dottoressa Cristina Andres Lacueva e pubblicato sul
“Journal of Nutrition”.

Ad attivare gli scienziati, la particolare situazioni di un gruppo di anziani. Residenti nel Centro Italia, tali persone univano un età elevata (tutte over 65) con uno stato di salute
molto migliore rispetto alla media della loro età.

Cercando risposte, gli studiosi hanno così selezionato un campione di 807 volontari, seguiti per 12 anni e sottoposto ad analisi delle urine, al fine di evidenziare i nutrienti assunti
tramite dieta.

Alla fine è emerso il ruolo chiave dei polifenoli: coloro che ne assumevano in dosi significativi (650 mg/giorno) vedevano calare il rischio di morte precoce (-30%) e e risultavano meno
soggetti a malattie croniche.

Intervistata, la dottoressa Lacueva ha subito evidenziato il metodo di lavoro: i dati sono stati raccolti tramite esami clinici, molto più affidabili dei questionari usati normalmente ma
legati alla memoria del soggetto, e perciò

Passando poi all’argomento polifenoli, la dottoressa ha ricordato come questi possano essere assunti tramite diversi alimenti, sopratutto vegetali: uva (la buccia ne è molto ricca),
verdura, frutta secca, tè e caffè.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento