Confedilizia, le regioni si adeguino alla legge nazionale sulla certificazione energetica degli edifici

 

Le Regioni adeguino la propria normativa in materia di certificazione energetica degli edifici alla legislazione nazionale vigente ed eliminino, laddove previsto, qualsiasi obbligo di
allegazione del relativo attestato in caso di compravendita e di messa a disposizione o consegna in caso di locazione.

E’ questo l’invito che la Confedilizia rivolge a tutte quelle Regioni che, nono-stante le intervenute modifiche in ambito nazionale, continuano a prevedere tali adempimenti,
che appaiono peraltro estranei alla loro competenza.

Come noto, infatti, gli obblighi in questione non sono più previsti dalla legge statale già da qualche mese, per effetto dell’abrogazione delle relative norme
operata dalla manovra finanziaria dell’estate scorsa. Ma – sottolinea la Confedilizia – mentre la Liguria, conformandosi alla normativa nazionale, ha espressamente
soppresso (attraverso un intervento – si legge nella relazione al provvedimento – “imposto dalla necessità di recepimento della normativa nazionale”) le
disposizioni regionali che imponevano gli adempimenti relativi a compravendite e locazioni, la stessa opera di adeguamento non è stata effettuata da altre Regioni che avevano
legiferato sul punto.

La Confedilizia esprime l’auspicio che l’esempio della Liguria sia seguito dalle altre Regioni interessate, così che possa essere evitato che la medesima materia sia
regolata da una congerie di disposizioni diverse, con tutte le conseguenze che questo comporta in termini di certezza nei rapporti giuridici.

Leggi Anche
Scrivi un commento