Alcool vietato ai minorenni. Non bastano le ordinanze per combattere l’abuso di alcool ai giovani

Alcool vietato ai minorenni. Non bastano le ordinanze per combattere l’abuso di alcool ai giovani

E’ una carneficina continua!

Google News del 2 agosto 2009 ore 19,03
https://news.google.com/topstories?hl=en-US&gl=US&ceid=US:en)

Pavia Ubriaco al volante uccise 4 persone: nove anni di cella
il Giornale – 29/lug/2009
Un egiziano, Mohamed Kandl, responsabile di un incidente stradale avvenuto la notte tra il 4 e il 5 novembre del 2006 sulla tangenziale di Casteggio (Pavia) …
Ubriaco al volante: 9 anni in cella ANSA

Panorama
Ubriaco al volante di un Suv travolge e uccide motociclista
L’Espresso – 27/lug/2009
Era ubriaco, con tassi di alcol nel sangue «da coma etilico», sintetizzano alla polizia municipale per rendere l´idea. Al volante di un Suv, un Mitsubishi …
Torino: ubriaco al volante uccide centauro La Voce d’Italia
 
Guida ubriaco, tampona vettura tenta la fuga e picchia i militari
Il Giorno – 10 ore fa
Poi, visibilmente ubriaco, si è messo al volante della sua Citroen e ha provocato un incidente, per fortuna senza … PRIMA si è scolato parecchi bicchieri …
Belluno. Ubriaco in fuga causa 3 incidenti: i carabinieri lo …
Il Gazzettino – 4 ore fa

Il Messaggero – 21/lug/2009
ROMA (21 luglio) – È stato condannato a tre anni di reclusione il romeno che ubriaco e senza patente investì a Roma e uccise un giovane di 36 anni, …
 
La Stampa – 28/lug/2009
La sostanza è questa: chi rischia la vita altrui mettendosi al volante ubriaco o sotto l’effetto di stupefacenti deve avere la consapevolezza che pagherà di …
La Stampa
Ubriachi al volante: «Omicidio volontario per evitare le stragi»
CronacaQui Milano – 29/lug/2009
… perché in molti casi l’auto è intestata a una persona diversa: una donna fermata nei giorni scorsi e sorpresa ubriaca, tanto per fare un esempio, …
“Ubriachi alla guida, omicidio volontario” L’Espresso
tutte le notizie (12) »
 
Borsa Italiana
Al volante Beve, si droga e falcia 17enne
il Giornale – 11/lug/2009
Drogato e ubriaco, alla guida della sua auto. Dall’altra parte un ragazzo di 17 anni, Marco Santopaolo, che tornava in scooter a casa sua, ad Anzio, …
Ubriaco e drogato al volante investe ed uccide il 17enne Marco … Crimeblog.it
Incidente mortale ad Anzio, perde la vita un 17enne Il Faro – quotidiano telematico
 
Terni in rete
Ubriaco al volante uccide un sedicenne a Todi: torna in libertà il …
Adnkronos/IGN – 14/lug/2009
Perugia – (Adnkronos) – Ioan Munteanu, 41 anni, era alla guida sotto l’effetto dell’alcol. Il sostituto procuratore Paci ha deciso di non chiedere la …
Todi, ubriaco al volante uccide 16enne: ma è già in libertà RomagnaOggi.it
ma viene rimesso in libertà La Nazione
 
Como, ubriaco al volante uccide donna che andava al lavoro …
Il Messaggero – 19/lug/2009
Perchè non muore mai quello ubriaco che va contromano????????? premettiamo che è sbagliatissimo guidare sotto effetto di alcool e droghe! io mi domando …

Bisogna fare qualcosa, al più presto!
La recente ordinanza del comune di Milano di sanzionare la detenzione, il consumo e la cessione di alcolici ai minori di sedici anni sta facendo le sue prime vittime. Il provvedimento comunque fa
ancora discutere giovani, genitori ma anche operatori commerciali e dei settori coinvolti, mentre  i media  fanno il loro  mestiere, diffondono le notizie di cronaca e le
commentano quando riescono con la speranza di alimentare un dibattito sano e costruttivo.
I provvedimenti sanzionatori intrapresi da molti amministratori locali sono a nostro parere decisioni che potrebbero avere, ma non è scontato, effetti positivi solo nell’immediato ma assai
scarsi nel lungo. Combattere l’abuso di alcool a colpi di ordinanze e sanzioni è un sistema che va bene  per dimostrare a genitori e opinione pubblica sensibilità al problema,
ma difficilmente riuscirà a bloccare l’onda preoccupante del fenomeno. Nel passato ci sono stati casi analoghi dove è stato ampiamente dimostrato l’assoluta inefficacia di
provvedimenti sanzionatori come strumenti inibitori di fronte all’abuso di alcool e a fenomeni ben più gravi come il consumo di sostanze stupefacenti.
Con ciò non si vuole sminuire l’impegno degli amministratori locali. Anzi è esattamente il contrario, tutto al più fa specie l’assenza della politica. L’impressione è
che un problema così articolato, coinvolgendo generazioni di giovani di ogni fascia sociale, non ha territorio: questi giovani sono cittadini di tutto il paese, non ci sono distinzioni tra
città permissive e altre restrittive. Non è che cambiando campanile si sposta il pericolo dell’alcool. Questo a nostro parere non è un problema da lasciare ai comuni,
già in difficoltà su altri fronti, vedi sicurezza, sanità e problemi di bilanci.
E’ grave che l’argomento non sia affrontato da una legge che veda a tutto tondo il dilemma, con l’intento di integrare educazione familiare e educazione scolastica, per promuovere  politiche
giovanili e favorire l’inserimento dei giovani nella vita sociale e nel mondo del lavoro.

Roberto Martinelli per Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento