ADUC: Banche e obbligazioni, che cosa hanno rifilato ai consumatori?

 

Roma – Obbligazioni bancarie? Sicure! Così venivano presentate ai risparmiatori che, dopo i fallimenti di queste ultime settimane, cominciano a chiedersi cosa sono esattamente
queste obbligazioni “sicure” rifilate dagli istituti di credito.

Spesso si è trattato di prodotti della cosiddetta finanza creativa o di ingegneria finanziaria.

Le obbligazioni bancarie sono legate alla variazione dei tassi di interesse di mercato, spesso non possono essere vendute prima della scadenza, pena la riduzione del prezzo e sono
caricate da commissioni di collocamento e da spese che rendono difficile ottenere un buon rendimento, inoltre, il rating non offre quelle garanzie che si vorrebbe far credere,
vista la recente esperienza delle banche d’affari.

Dunque attenzione alle obbligazioni bancarie, specialmente quelle emesse dalla banca che le propone: per l’oste il vino è sempre buono!

Primo Mastrantoni, segretario Aduc

 

Leggi Anche
Scrivi un commento