A Firenze si beve il miglior caffè d’Italia

A Firenze si beve il miglior caffè d’Italia

L’Italia rimane la patria del caffè espresso, ma la città d’eccellenza non è Napoli, ma Firenze.

Per il secondo anno consecutivo lo scettro di miglior barista italiano è andato a Francesco Sanapo. Leccese d’origine, Sanapo è ormai fiorentino d’adozione, impiegato da molti
anni presso il Caffè Corsini del capoluogo fiorentino. La sua vittoria è stata sancita della finale del Campionato italiano baristi caffetteria, competizione che ha visto
misurarsi 250 professionisti, provenienti dall’intero Paese.

Superata la scrematura iniziale, Sanapo e gli altri fuoriclasse si sono confrontati nella finale, tenutasi in toscana. La gara richiedeva la preparazione di 12 bevande: 4 caffè espressi,
4 cappuccini e 4 bevande analcoliche a base di caffè espresso. Tempo massimo: 15 minute. Le bevande preparate sono state poi sottoposte all’attenzione di una giuria: alcuni giudici
accreditati (4 dei quali sensoriali) capeggiati da un presidente.

Proprio tale organo ha decretato la vittoria del pugliese di Firenze, pronto a sottoporsi ad un nuovo esame. Infatti, il nuovo obiettivo del barista è Bogotà, in Colombia, dove a
giugno 2011 si terrà il World Barista Championship.

La vittoria del barista di Corsini è stata la degna conclusione di una manifestazione di successo. Soddisfatto il patron Andrea Lattuada: “Il livello del campionato cresce di anno in
anno, i baristi sono sempre più esperti. L’obiettivo della competizione è far crescer il livello dei baristi italiani e quello di strappare almeno un podio ai campionati di
Bogotà”.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento