WFP: “Entro il 2012, cibo potenziato con nutrienti specifici”

WFP: “Entro il 2012, cibo potenziato con nutrienti specifici”

Distribuire ai Paesi Poveri ed a quelli in via di sviluppo alimenti potenziati con nutrienti specifici e raggiungere tale obiettivo entro il 2012.

Questa è il piano d’azione del WFP (World Food Program), illustrata a Roma, durante la presentazione del Corso di Laurea in Scienze dell’Alimentazione, presso il Campus Biomedico.

Spiega Ugo Gentilini, policy adviser del WFP: “La nostra strategia di intervento in campo alimentare e’ in evoluzione nel 2007, solo un quinto del cibo era fortificato, entro il 2012 vogliamo
arrivare al 100%”.

Come fa notare il portavoce, il World Food Programme si basa molto sui depositi alimentari in loco e spesso deve intervenire in Stati sottosviluppati e/o colpiti da gravi catastrofi naturali.
Allora, avere cibo fortificato, facile da preparare e poco voluminoso può essere la soluzione migliore.

Attualmente, gli operatori ONU utilizzano CSB E CSB++, razioni potenziate con prodotti energetici. ” Una razione di 500 grammi di biscotti ad alto contenuto energetico garantisce l’energia
necessaria (2.250 calorie) ad un adulto per un giorno. Questi biscotti sono cruciali subito dopo un disastro, poiché’ si devono cuocere e sono facili da trasportare”.

Inoltre, tali biscotti vengono impiegati nelle scuole della regione di Gaza ed in Egitto, in un programma di miglioramento dell’attenzione dei bambini.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento