Vino, il capodanno arriva l’11 novembre

Vino, il capodanno arriva l’11 novembre

L’11 novembre inizia il nuovo anno, da festeggiare con un bicchiere di vino e nel mezzo del mondo agricolo italiano.

Questa è l’anima del Capodanno del vino con il suo San Martino in Cantina. Organizzatore dell’evento, il Movimento Turismo del Vino,
che si rifà alla tradizione.

L’11 novembre, giorno di San Martino, era infatti la festa del raccolto e del rinnovo dei contratti, pronti ad un nuovo anno di lavoro.

Rispettando tale spirito le cantine iscritte al MTV propongono offerta ampia, dove il “semplice” vino va insieme a danze, balli, iniziative varie.

Ogni regione ha possibilità diverse.

Il Friuli Venezia Giulia inizia prima, il 10 novembre. La Cantina I Comelli propone cene con il vignaiolo nei suoi luoghi di lavoro: pezzo forte, la verticale di Ramandolo
2000-2002-2007-2009.

Il Piemonte inizia invece con l’azienda agricola Ferraris. Chi sceglie di visitarla si addentrerà nel Crotin, antica cantina ricavata dal tufo sotterraneo e nel museo degli
strumenti. Invece, l’azienda Carussin, San Marzano Oliveto, mette sul piatto passeggiate tra i vigneti e partecipazione alla semina a mano del rovescio. L’azienda Valle Roncati si trova in
provincia di Novara: nei suoi bicchieri scorre il San Martino Rosato, bevande speciale nata dall’ultima vendemmia.

Sempre per i golosi, ecco le cantine terre del Vino, che fanno sposare il vino novello col cioccolato piccante.

Trasferiamoci in Lombardia. Sul dorso del Maroggia, in Valtellina, si viaggia tra i vigneti terrazzati e si entra negli involt, le cantine con soffitti a volta, nella cantina Sesterzio.
Invece, l’azienda Guerci pensa a diverse attività, dalla gara di pigiatura con i piedi ai laboratori di cucina con filastrocche gastronomiche.

Il Veneto è la terra del Monte Fasolo, con le suo grotte d’affinamento, Facchin, con la sua mostra d’antichi mestieri, e le cantine di Santa Sofia, Valpolicella e di Villa Sandri,
provincia di Treviso. Ancora, Ca’ Rugate apre il suo enomuseo con oggetti d’arte, mentre l’azienda Paladin dà spazio alle infilatrici di perle ed alle creatrici di merletto.

Toscana, terra del Medioevo. Il tempo di castelli e cavalieri viene ricordata da Basile a Pietrasanta: rinasce Il Medievo in Cantina, con falconieri, arcieri, giochi a tema e tanti
brindisi.

Nelle vicinanze, l’Umbria. Le aziende aprono le porte alle scuole medie: “ABC….vino! La Scuola entra in cantina” è un viaggio nelle tradizioni rurali, tra visite guidate ed
antichi racconti. La zona da Lungarotti a Torgiano arriva una caccia al tesoro, mente Montefalco fa giocare con il percorso didattico, in compagnia dell’agronomo Arnaldo Caprai.

Infine, la Sicilia. La Trinacria parte con il brindisi di mezzogiorno, a cui seguono altre possibilità, dallo show cooking dal vivo dal vivo al laboratorio di analisi sensoriale
con l’enogastronomo, nella cantina Marchesi de Gregorio, fino al tour negli uliveti secolari, cantinaAlessandro di Camporeale.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

Elenco delle Cantine aderenti a San Martino in Cantina 2012

SITO ufficiale Movimento Turismo del Vino

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento