USA, l’orto si coltiva in azienda

USA, l’orto si coltiva in azienda

Un orto da coltivare in azienda, in modo da offrire ai dipendenti sia vantaggi concreti (frutta e verdura) che benefici morali (scarico della tensione e costruzione dello spirito di gruppo).

Questo è il corporate garden, l’orto aziendale, iniziativa nata negli innovatori della Silicone Valley (Google e Yahoo) ma ora attuata anche dai tradizionalisti come Toyota o PepsiCo.

Il sistema è semplice: si sfruttano le aree secondarie della sede, spazi esterne o terrazze, e le si trasforma in coltivazioni di ortaggi ed alberi da frutta. Gli impiegati ed i manager
ci si dedicano durante l’orario di lavoro, tornando a casa con borse piene di frutta ed ortaggi.

Questo quadretto bucolico nasconde però una realtà non così positiva. La recente crisi economica ha imposto sacrifici a numerose aziende, costrette a tagliare aumenti
salariali, viaggi premio e bonus. Allora, gli industriali hanno pensato di usare la green economy (ed il corporate garden in particolare) come benefit sostitutivo e più economico.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento