Ue: La Corte di Giustizia Europea sancisce il diritto di ogni cittadino a conoscere l’esatta ubicazione dei siti sottoposti a sperimentazione Ogm

Roma – Il diritto di accesso alle informazioni ambientali da parte del pubblico si applica anche agli Ogm. Gli Stati membri quindi non possono invocare motivi di ordine pubblico per
opporsi alla divulgazione delle informazioni attinenti al sito dell’emissione di organismi geneticamente modificati.

Lo ha stabilito la Corte di Giustizia europea in risposta all’istanza di un cittadino francese che aveva chiesto al sindaco del suo comune di conoscere l’esatta ubicazione delle sperimentazioni
sul terreno di organismi geneticamente modificati (Ogm), effettuate nel territorio comunale. Già la Commissione per l’accesso ai documenti amministrativi aveva dato ragione al cittadino
e in assenza di risposta ha rinviato la palla al Consiglio di Stato francese che ha deciso di interrogare la Corte di giustizia in merito alla definizione di “sito dell’emissione”, se si possa
considerare riservato ai sensi della direttiva del 12 marzo 2001 sull’emissione deliberata nell’ambiente di Ogm 1, e in merito all’ interpretazione degli obblighi di informare il pubblico in
materia.

Secondo la Corte, in forza del principio di precauzione e dei rischi cui vanno incontro l’ambiente e la salute umana, la direttiva ha definito un regime di trasparenza della procedura di
autorizzazione delle misure relative alla preparazione e all’ attuazione delle emissioni. Essa, in relazione a una prevista emissione deliberata di Ogm, ha istituito non soltanto meccanismi di
consultazione del pubblico (in generale e, se del caso, di determinati gruppi) ma anche un diritto di accesso del pubblico alle informazioni relative a una siffatta operazione, e la
predisposizione di registri pubblici nei quali deve figurare l’ubicazione di ciascuna emissione di Ogm.

Ha chiarito inoltre che la direttiva è molto chiara nel definire i termini precisi della riservatezza attinenti soprattutto alla tutela della concorrenza e della proprietà
intellettuale. Non rientrando in tale materia pertanto l’informazione relativa al luogo dell’emissione, in nessun caso può rimanere riservata.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento