«Tutti pari», il tema scelto quest'anno per il Dire&Fare

Tutti pari, è il tema scelto per la decima edizione del “Dire&Fare”, la rassegna dedicata all’innovazione nella pubblica amministrazione che torna dal 14 al 17 novembre a Marina di
Carrara, promossa anche quest’anno dall’Anci Toscana, l’associazione dei Comuni, in collaborazione con la Regione Toscana, con il contributo del Cesvot, della Provincia di Massa – Carrara e del
Comune di Carrara. «Il 2007 è l’anno delle pari opportunità per tutti – sottolinea l’assessore alle riforme della Regione, Agostino Fragai – ma garantire pari
opportunità a tutti i cittadini è anche uno tra parametri più importanti per misurare la vera efficienza di una pubblica amministrazione».

Si parlerà dunque di servizi e politiche di inclusione a Marina di Carrara. Si discuterà di sostenibilità, di politiche di genere, di sicurezza, di ambiente e di sviluppo
compatibile. Non mancherà naturalmente lo spazio alle nuove tecnologie. Quanto alla partecipazione e al confronto con i cittadini, anche quest’anno la rassegna si concluderà con
un elettronico town meeting. L’anno scorso, a novembre, cinquecento toscani si riunirono a Marina di Carrara per decidere, insieme, le linee guida della futura legge sulla partecipazione. Fu il
primo electronic town meeting toscano. Quest’anno, il 17 novembre, dalle 9 alle 18 trecento cittadini estratti a sorte da un campione casuale di 15 mila toscani – alcuni a Marina di Carrara ed
altri in sedi periferiche, tutti con un computer davanti ed un telecomando in mano – si confronteranno sulla compartecipazione alla spesa sanitaria. Ovvero si chiederanno se sia giusto o meno
pagare un ticket per l’accesso ad alcune prestazioni sanitarie, chi lo deve eventualmente pagare e in quale misura, quali potrebbero essere le alternative ma anche su quali servizi occorrerebbe
concentrare le risorse a disposizione e quali siano i servizi, sanitari ma anche sociali, maggiormente necessari nei diversi territori. Un’ampia riflessione che sarà poi utile alla
giunta regionale.

In un’assemblea tradizionale molti ascoltano e pochi hanno la possibilità di parlare e far sentire la loro voce. In un electronic town meeting, grazie all’uso delle nuove tecnologie,
tutti invece si pronunciano. «La legge sulla partecipazione sta per essere discussa dal Consiglio regionale – ricorda l’assessore Fragai – Ma già da tempo abbiamo deciso di fare di
questa ed altre pratiche di consultazione e di partecipazione un appuntamento annuale».
La rassegna del «Dire&Fare» si aprirà domani pomeriggio. On line sul sito www.dire-fare.eu è consultabile
l’intero programma di eventi, incontri e workshop.

Walter Fortini

Leggi Anche
Scrivi un commento