Toscana: 1.300.000 euro di aiuti per danni da calamità naturali

Firenze, 20 Dicembre 2007 – 1 milione e 300mila euro: è questo l’ammontare complessivo dei fondi provenienti dal Ministero per le politiche agricole e forestali che saranno
destinati dalla Regione alle province di Siena, Grosseto e, in minima parte, Pisa in relazione ad alcuni eventi calamitosi avvenuti nell’inverno 2005 e 2006.

Per la provincia di Siena il contributo riguarda la grandinata del 6 dicembre 2005 che danneggiò gravemente l’azienda Floramiata provocando danni ingentissimi alle strutture e alle
produzioni da immettere in commercio. In questo riparto, attraverso la provincia di Siena, saranno destinati alla ripresa dell’azienda florovivaistica di Piancastagnaio 507.000 euro, che
andranno ad aggiungersi ai 752.000 euro già erogati nella primavera di quest’anno: una somma, quest’ultima, frutto di un accordo tra Regione e ministero che ha permesso di utilizzare
somme giacenti riferite a vecchie calamità.

«Complessivamente – ha commentato l’assessore all’agricoltura della regione Toscana Susanna Cenni – si tratta di un contributo importante per sostenere la ripresa dell’azienda e al
ripristino della sua capacità produttiva e occupazionale; inoltre testimonia l’impegno della Regione per l’utilizzo della geotermia».
I contributi destinati alla provincia di Grosseto riguardano altri eventi: piogge alluvionali avvenute nell’inverno del 2005 e del 2006 per un totale di 750.000 euro. Anche in questo caso una
somma analoga era stata anticipata a febbraio grazie all’accordo Regione – Ministero.

Nel riparto è prevista anche una tranche più marginale relativa all’area pisana per i danni relativi alla nevicata del 2005. La somma ammonta a 36.500 euro. Complessivamente, tra
la tranche di febbraio e quella odierna, nel corso del 2005 sono stati destinati a queste aree circa 2 milioni e 800.000 euro.

Leggi Anche
Scrivi un commento