Tonno alla carlofortina, un piatto tipico che racconta l’incontro tra Liguria e Sardegna

Tonno alla carlofortina, un piatto tipico che racconta l’incontro tra Liguria e Sardegna

Il tonno alla Carlofortina è una specialità di mare di Carloforte, una rinomata località dell’isola di San Pietro (da cui prende il nome), a 10 chilometri a sud delle coste della Sardegna. Sebbene appartenga alla provincia di Carbonia-Iglesias, qui tutto ricorda Genova… compreso la cucina.

L’origine genovese di Carloforte, eletto uno dei borghi più belli d’Italia, risale a secoli fa. Intorno al 1540, pescatori e commercianti di Pegli, attirati dal corallo, decisero di abbandonare la patria per raggiungere l’isola di Tabarca, in Tunisia. Quando però i banchi corallini si esaurirono, e le pressioni di arabi e pirati si fecero più insistenti, lasciarono l’isola tunisina e giunsero a San Pietro e Sant’Antioco, isole dell’arcipelago del Silcius, dove fondarono rispettivamente Carloforte e più tardi Calasetta.

Carloforte, oltre che per il suo fascino e la sua storia, attrae anche per la cucina, tipicamente marinara. L’elemento principe è il tonno fresco, cucinato in tutte le salse. La ricetta più popolare è il tonno alla Carlofortina, una ricetta semplice, ma prelibata.

Come si prepara il tonno arrosto alla Carlofortina

Questo piatto si prepara molto velocemente. Si utilizza il tonno fresco, che viene prima fritto e poi cucinato in padella, e insaporito con il vino bianco e l’alloro. Gli chef suggeriscono, per la buona riuscita del piatto, di non pungere mai il tonno con la forchetta, ma di girarlo sempre con delicatezza usando mestoli di legno.

Ricetta Tonno alla Carlofortina

La ricetta si realizza in circa 40 minuti. Con le dosi indicate potrai portare in tavola 6 porzioni di pesce.

Ingredienti

  • 1,5 kg di tonno fresco
  • 3 spicchi d’aglio
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • 2 cucchiai di salsa di pomodoro
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • Aceto bianco
  • Sale q.b.
  • 2 foglie d’alloro
  • Olio di semi di arachide per friggere

Procedimento

  1. Per prima cosa pulisci il tonno, privandolo della pelle e delle ossa.
  2. Taglialo a tocchetti e fallo rosolare in olio caldo senza aggiungere alcun odore.
  3. Prendi un altro tegame e fai rosolare gli spicchi d’aglio e l’alloro con l’olio extravergine d’oliva e aggiungi i tocchetti di tonno fritti.
  4. Sfuma con il vino bianco, sala, aggiungi la salsa di pomodoro, l’alloro e sfuma di nuovo con l’aceto bianco.
  5. Fai ridurre il sugo di fondo e fai cuocere finché il tonno non risulterà ben cotto e tenero.

Bon appétit!

Leggi Anche
Scrivi un commento