Terni: passa in Provincia l'assestamento di bilancio

Terni, 29 Novembre 2007 – Il Consiglio Provinciale di Terni, con 17 voti favorevoli (di tutta la maggioranza) e 5 contrari (FI, AN ed UDC), ha approvato l’assestamento di bilancio; una
manovra che si attesta a circa 554 mila euro su un bilancio di previsione di circa 69 milioni di euro.

Le nuove disponibilità finanziarie derivano per 436 mila ? da economie registrate in vari servizi, per 72.635 ? da maggiori entrate e per circa 45 mila ? dall’avanzo di amministrazione
del 2005. “Tali risorse -ha tenuto a precisare l’Assessore al “Bilancio”, Gianni Pelini- attestano l’oculatezza e l’attenzione messe in campo dai vari servizi per l’attuazione di programmi e
progetti, senza, però, pregiudicare gli interventi previsti”. Le risorse aggiuntive verranno destinate, in massima parte (oltre 400 mila ?), alle spese per il riscaldamento nelle scuole
e negli uffici ed alla realizzazione di un progetto di cogenerazione. Verranno, inoltre, finanziati interventi di manutenzione straordinaria sul patrimonio, per l’adeguamento alla 626 (35,5
mila ?), liquidate alcune spese legali (35,5 mila ?), distribuiti contributi ai minori bisognosi di assistenza (21,5 mila ?), realizzata la manutenzione straordinaria in alcune scuole (20 mila
? circa) ed alla Rocca Albornoz di Narni (10 mila ?), finanziati progetti finalizzati alla promozione turistica del territorio (15 mila ?). A questi seguiranno altri interventi per la
manutenzione di fossi e ponti, per l’acquisto di vestiario e dispositivi tecnici per la Polizia Locale e per la pulizia di impianti sportivi. “La Provincia -ha aggiunto Pelini- anche con questo
assestamento dimostra affidabilità sotto il profilo economico e finanziario. Abbiamo soddisfatto le richieste dei dirigenti dell’Ente e fatto fronte a spese obbligatorie senza ricorrere
a tagli di alcun genere”. Pur riconoscendo l’esiguità della manovra, il Consigliere di FI Torquato Petrineschi ha criticato l’utilizzo delle risorse disponibili. “Non sono stati
rispettati -ha detto fra l’altro- gli indirizzi forniti dal Consiglio che intendevano privilegiare i settori della viabilità, dell’edilizia scolastica e dello sviluppo economico.

Un Esecutivo che non tiene conto di questi suggerimenti -ha aggiunto- disconosce la rappresentatività dell’Assemblea Consiliare”. Sulla stessa lunghezza d’onda l’intervento del
Capogruppo di AN, Mario Montegiove, che ha criticato la destinazione di 15 mila ? al DITT per la promozione turistica del territorio e di 10 mila ? per interventi di manutenzione straordinaria
alla Rocca di Narni. Sul fronte del turismo ha detto che “sarebbe opportuno stabilire le priorità ed una programmazione coordinata a livello provinciale”, mentre per la Rocca ha
auspicato una ricognizione generale. Critico anche l’intervento della Capogruppo di FI, Gabriella Caronna, che ha definito la manovra “stagnante e senza alcuna novità. La maggioranza -ha
proseguito- è incapace di sistemare adeguatamente i fondi avanzati con investimenti utili al cittadino”. Sulla scorta di questi interventi i Gruppi di minoranza hanno presentato un
emendamento che destina 60.500 ? ad interventi nei settori della viabilità e dell’edilizia scolastica, proposta che è stata bocciata con 17 voi contrari e 5 a favore. Un giudizio
positivo su tutta la manovra è stato espresso dal Consigliere Danilo Buconi (PDCI). “Un assestamento -ha detto- che è coerente con gli indirizzi programmatici di questa
maggioranza e testimonia una gestione trasparente, leale, corretta e funzionale all’Amministrazione. Occorre, nel prossimo bilancio di previsione, aumentare il livello di attenzione per le
opere pubbliche e le infrastrutture”. Di segno positivo anche l’intervento del Capogruppo dello SDI, Marsilio Marinelli, che ha condiviso la finalizzazione delle nuove risorse. “Una manovra -ha
affermato- nettamente inferiore a quella degli anni precedenti a testimonianza della capacità di spesa dell’Ente”.

Per il Capogruppo dei DS, Roberto Montagnoli, “all’opposizione non rimane altro che la demagogia di fronte ad un bilancio così coerente, in cui si riconosce un’Amministrazione impegnata
sui fronti della viabilità, della scuola e dello sviluppo economico. Gli investimenti per la Rocca di Narni servono allo svolgimento di attività al suo interno”. La Consigliera
della Margherita, Lorena Baglioni, ha detto che “con questa manovra si è dato seguito ad una politica lungimirante ed oculata”. La serie di interventi è stata chiusa dal
Capogruppo di “Sinistra Democratica”, Roberto Forbicioni, il quale ha tenuto a sottolineare che “questa Amministrazione ha realizzato quasi interamente il programma di governo che è
sempre attento ai problemi dei cittadini”.

Leggi Anche
Scrivi un commento