Stupri, Cicchitto: “La magistratura è troppo morbida verso gli extracomunitari che commettono crimini odiosi”

 

“L’ininterrotta serie di stupri, gli ultimi a Bologna e a Roma, evidenzia che esiste un’emergenza che travalica le responsabilita’ specifiche delle diverse
amministrazioni comunali e investe l’intero territorio nazionale. Il governo sta facendo di tutto per assicurare ai cittadini, anche con la presenza dei militari, la maggior
sicurezza possibile, ma parallelamente occorre anche che da parte della magistratura sia garantita pienamente e con la massima severita’ l’attuazione della normativa
vigente”.

Lo ha affermato in una nota il capogruppo alla Camera del Pdl, Fabrizio Cicchitto che ha sottolineato:”Sono ormai troppi i casi in cui vediamo una magistratura che, mentre e’
inflessibile nei confronti dei reati commessi dai ’colletti bianchi’, e’, invece, morbida nei confronti di extracomunitari anche quando compiono crimini odiosi, come
appunto la violenza sessuale. E’ indispensabile procedere con la massima severita’ nell’espulsione dei clandestini e realizzare un controllo reale dei territori a
rischio, che deve comprendere anche la gestione attenta di tutte le misure previste nel disegno di legge per la sicurezza approvato al Senato.”

 

Leggi Anche
Scrivi un commento