Immigrazione, Maroni: massima protezione per i minori non accompagnati che sono entrati in Italia

 

I minori extracomunitari non accompagnati, che arrivano nel nostro Pese insieme al grande flusso dell’emigrazione, rappresentano per il ministro dell’Interno Maroni «uno dei
più delicati aspetti del fenomeno migratorio».

Per assicurare loro ogni forma di tutela prevista dalla legislazione nazionale e internazionale, il Ministro ha inoltrato a tutti i prefetti d’Italia una circolare, in data 13
febbraio, in cui richiama l’attenzione sul fenomeno e sulla necessità di adottare, tramite i Consigli Territoriali per l’Immigrazione, tutte le misure ritenute
opportune e, dove non è stata prevista, di istituire un’apposita sezione dedicata ai minori.

L’obiettivo è quello di monitorare costantemente le presenze dei giovani immigrati, gli eventuali allontanamenti dalle strutture che li ospitano e gli standard qualitativi
dell’accoglienza, per scongiurare rischi di devianza e assicurare il pieno riconoscimento e l’attuazione dei loro diritti.

Nella circolare Maroni ricorda che il Comitato per i minori stranieri ha rilevato, dal 1° gennaio 2008 al 31 dicembre 2008, l’arrivo di 7.797 minori non accompagnati,
provenienti soprattutto dall’Africa settentrionale e dall’Africa occidentale con un trend generale in crescita costante.
Tale fenomeno ha interessato negli ultimi tempi soprattutto le coste siciliane e, in modo particolare, l’isola di Lampedusa e la provincia di Agrigento.

Leggi Anche
Scrivi un commento