Sistema metropolitano territoriale piemontese

Vercelli – Un raccordo più stretto tra le linee ferroviarie del quadrante nord orientale del Piemonte, la ricerca di modalità gestionali innovative, un’attenzione
particolare alla mobilità delle persone e delle merci in un territorio costituito da province fortemente interconnesse tra loro. Sono questi gli elementi cardine dell’idea di un “Sistema
metropolitano territoriale” di trasporti attorno alla quale la Provincia di Vercelli sta lavorando insieme alle amministrazioni confinanti.

Dell’idea si è parlato giovedì 15 novembre a Novara in un incontro a cui hanno partecipato le province di Vercelli (rappresentata dal suo Presidente Renzo Masoero), Novara (era
presente l’Assessore alla Programmazione Territoriale e Urbanistica Bruno Lattanzi), Biella (Assessore ai Trasporti Marco Abate), del Verbano Cusio Ossola (Assessore alla Pianificazione
Territoriale Vittoria Albertini) e di Alessandria (Assessore alla Pianificazione Territoriale Gian Franco Comaschi).

«Si è trattato di un incontro positivo che ha fatto registrare interessanti punti di convergenza delle Province di fronte alla necessità di una proposta nuova per il sistema
della mobilità delle persone e delle merci nei nostri territori – ha commentato il Presidente Renzo Masoero al termine dei lavori – Ci siamo per altro impegnati a redigere un primo
documento di intenti da porre all’attenzione della Regione Piemonte. Mi sento fiducioso. Perché da un’ipotesi progettuale può nascere un programma ad ampio respiro sulla
mobilità sostenibile dell’intero territorio piemontese».

Leggi Anche
Scrivi un commento