Sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, al via il progetto Safer

Al via il progetto SAFER (acronimo di Sicurezza e Attenzione fino all’Esclusione dei Rischi) sulla sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro. Ieri, nella sede dell’ente, la costituzione del
nucleo centrale di coordinamento, del quale fanno parte la Provincia, in qualità di ideatrice e coordinatrice del progetto, e i soggetti territoriali istituzionalmente interessati:
Inail, Inps, Direzione Provinciale del Lavoro, Asl, Camera di Commercio e Ispesl.

Il progetto, che sarà presentato ufficialmente a settembre e vedrà il coinvolgimento anche delle associazioni sindacali e datoriali, si pone due obiettivi strategici:
in primo luogo la creazione di una nuova cultura della salute e della sicurezza, soprattutto presso i giovani; in secondo luogo, l’aumento del grado di consapevolezza e conoscenza del tema
presso imprenditori e lavoratori.

«Due obiettivi ambiziosi, che intendiamo raggiungere attraverso azioni mirate di comunicazione e, soprattutto, di formazione che il nucleo di coordinamento è chiamato a
definire nel dettaglio» spiega l’assessore al Lavoro e alla Formazione professionale, Francesco Zoila.

SAFER raccoglie i frutti di un lavoro di concertazione iniziato lo scorso ottobre, quando, alla presenza dell’allora Ministro del Lavoro Cesare Damiano, la Provincia siglò con gli
altri rappresentanti istituzionali il protocollo d’intesa per promuovere la sicurezza nei luoghi di lavoro.

L’incontro di ieri ha riavviato un dialogo e una serie di attività che, seppur da tempo programmate, avevano subito un rallentamento a causa dei cambiamenti intervenuti a livello
legislativo.

Leggi Anche
Scrivi un commento