Si conclude a Grosseto il 'tour' sulla riforma della P.A.

Grosseto – I problemi e le attese, i progetti attivati e le prospettive future legate allo sviluppo delle nuove tecnologie e alle ricadute decisive che esse potranno avere per l’intera
Toscana a livello di competitività dei territori e di effettivo godimento di importanti diritti dei cittadini.

Ma anche tutto quello che si sta facendo e che dovrà essere fatto per rinnovare la pubblica amministrazione e per semplificare i rapporti con i cittadini e le imprese. Tutto questo
è emerso nel “tour” sulle nuove tecnologie in Toscana che domani arriverà alla decima e ultima tappa, con la provincia di Grosseto. «Un’iniziativa di confronto e soprattutto
di ascolto che non ha avuto niente di formale e di scontato, ma che ci ha veramente consentito di fare il punto della situazione nella nostra regione e di comprendere esigenze e attese – spiega
Federico Gelli, vicepresidente della Regione Toscana – Tutto questo avendo come punto di riferimento non qualche vaga dichiarazione di intenti, ma uno strumento di programmazione senza
precedenti nella storia della nostra regione, come il Programma regionale per la promozione e lo sviluppo dell’amministrazione elettronica e della società dell’informazione e della
conoscenza, un programma che stanzia ben 209 milioni di euro per investimenti da qui al 2010. Ed è a partire proprio da questo strumento che ! nel cors o di questo giro delle province
siamo riusciti a coinvolgere tutte le realtà della pubblica amministrazione, dell’economia, della società civile, del mondo della scienza, della ricerca, della formazione».

In questo percorso di particolare rilievo è proprio la tappa conclusiva di Grosseto, dedicata alla semplificazione amministrativa a favore delle imprese. «Un tema di assoluto
rilievo in un paese come l’Italia in cui per avviare un’impresa in media ci vogliono oltre due mesi di tempo, per la precisione 64 giorni, e circa 70 adempimenti amministrativi tra domande e
autorizzazioni, mentre nel resto dell’Europa, come in Inghilterra o in Danimarca, può bastare una sola settimana».

L’incontro di Grosseto comincerà alle ore 9, presso la sala Pegaso della Provincia, in piazza Dante 35.

Paolo Ciampi

Leggi Anche
Scrivi un commento