Personale regione Abruzzo: dopo dieci anni intesa tra Ente e OO.SS

Pescara, 8 novembre 2007 – E’ stato sottoscritto nel pomeriggio a Pescara, tra Amministrazione regionale e organizzazioni sindacali, il Contratto collettivo decentrato integrativo,
«dopo dieci anni – ha dichiarato l’assessore al Personale, Giovanni D’Amico – si respira un clima diverso nei rapporti tra amministrazione e sindacato, merito del qualificato lavoro
svolto in questi mesi dalle parti. L’intesa raggiunta – ha chiarito l’Assessore – oltre a regolare una serie di attività fondamentali, sia per l’ottimale funzionamento dell’Ente e sia
nel dare risposte alle aspettative del personale, costituisce anche una premessa importante per il processo di riforma dello stesso Ente».

I punti essenziali del contratto intendono cogliere una maggiore qualità e quantità dei servizi offerti all’utenza, con l’obiettivo di incrementarne l’efficacia e l’efficienza in
rapporto ai costi di gestione. Attenzione viene riservata alle innovazioni tecnologiche ed organizzative, con particolare riguardo ai riflessi qualitativi sull’occupazione e sul mercato del
lavoro. Il contratto scioglie i nodi anche sul piano delle aspettative economiche e professionali del personale, attraverso l’applicazione dell’istituto della riqualificazione e della
progressione verticale. Un giudizio positivo è stato espresso anche dal capo delegazione della parte pubblica, Antonio Macera, secondo il quale «l’accordo manifesta una
volontà di dialogo tra amministrazione e sindacati volta a migliorare la funzionalità dell’ente e a valorizzare il personale dipendente».

Leggi Anche
Scrivi un commento