Settembre a Nizza: tre Festival Cinematografici per la gioia dei cinefili

Settembre a Nizza: tre Festival Cinematografici per la gioia dei cinefili

Con tre Festival Cinematografici in settembre
A Nizza resta solo l’imbarazzo della scelta

Non è cosa frequente che in una città, nello spazio di pochi giorni, abbiano luogo tre Festival Cinematografici. Eppure è così. 
E’ quanto sta avvenendo in questo fine settembre a Nizza. Tre manifestazioni che affrontano temi diversi, ma legati da un unico filo conduttore: la cultura.

S’è iniziato martedì 16 settembre 2014 con Zefestival du Film Lesbien Gay bi Trans col film “Pride”, che rievoca una storia vera svoltasi in Gran Bretagna  dove un gruppo di gay e lesbiche raccolgono delle somme da distribuire tra i minatori in sciopero e che i sindacati si rifiutano di ricevere tanto da costringere i primi a raggiungere il nord per provvedere a fare direttamente la consegna agli scioperanti.
Con l’edizione di quest’anno siamo alla settima e l’impronta che s’è voluto dare a questa edizione riguarda sopratutto la società e la politica; un impegno importante specie in un mondo come l’attuale travagliato da grandi problemi.
Sono 12 film che verranno proiettati, a date stabilite, nelle sale cinematografiche della Capitale Azzurra, intervallati da un Concerto della Corale Policroma (il 7 ottobre alle 20 nella sala della Provvidenza)  da conferenze,  piccoli cortometraggi e serate nelle corti.
Lo Zefestival si concluderà  (avrà luogo contemporaneamente a Marsiglia e Tolone)  al Mercury, in Piazza Garibaldi, il 20 novembre con la “Soirée Tdor”
Tra i film in programma vanno ricordati, “Reaching for moon”, “52 tuesdays”, “10 grands moments de solitude” presente la realizzatrice Chriss Lag, “L’homme bléssé”, “Come non detto” e altre significative opere.
A tutte le proiezioni non mancherà la presenza di quelli che sono gli animatori dello Zefestival: Jacky Siret e Karl Lakolak

"Festival del Film Russo" Nizza, settembre 2014

“Festival del Film Russo” Nizza, settembre 2014

Un altro appuntamento importante è in corso alla Cineteca di Nizza. 
Si tratta del 2.o Festival del Cinema Russo (proiezioni gratuite!) che dal 22 al 28 settembre richiamerà gli amanti di quest’arte e della sua evoluzione. La rassegna si deve al Consolato Generale di Russia di Marsiglia e in particolare al Console Vladimir Pozdnyakov nonché al Comune di Nizza con in testa il Sindaco-Deputato Christian Estrosi.
La manifestazione è organizzata dalla Gosfilmofond che custodisce l’archivio centrale del film Russo. Si tratta di un Festival inedito per la Francia in quanto presenta dei film in lingua originale sottotitolati in francese: alcune sono pellicole antiche che fanno parte del fondo nazionale dello Stato che si trova a Domedodovo, nei pressi di Mosca. Esso  possiede ben 70.000 titoli oltre a 450.000 tra scenari, costumi, fotografie e altro ancora tanto da essere considerato il più grande deposito dell’arte cinematografica del mondo.
18 sono i film in cartellone, più una pellicola di animazione. La serata inaugurale (al cinema Rialto) parte col film “Leviathan” che ha vinto il Premio per la sceneggiatura al Festival di Cannes di quest’anno. Una pellicola diretta da Andrei Zviaguintsev. Tocca un problema attualissimo della vita nella Russia d’oggi.
L’orario della programmazione prevede tre proiezioni al giorno alla Cinemateca: alle 16, 18 e 20. E’ il caso di citare alcuni titoli: “Vadim Bela”, “Mascarade”, “La Guerre Obliee”, “Fidelite”, “L’amiral”. “La voix des Steppes” chiuderà il Festival all’ Acropilis.
Ad alcune proiezioni saranno presenti artisti, registi, produttori, storici e critici del cinema russi e francesi.
Un’ appuntamento importante, tanto più se si considera che tra i cimeli ci sono pellicole girate 100 anni fa come “Il Re, la Legge e la Libertà”.

Il terzo Festival Cinematografico Europeo dal titolo: “Festival questo è troppo corto” (è alla sua 14.a edizione) riguarda il corto metraggio. Sarà presentato il 30 settembre allo Spazio delle Associazioni, in Piazza Garibaldi, nel cuore di Nizza.
In quell’occasione saranno presentati il programma, i panorami, e i luoghi dove avranno luogo le proiezioni, oltre alla Giuria che assegnerà i premi. Si svolgerà dal 13 al 19 ottobre con il fine di valorizzare il lavoro di giovani cineasti europei. 
Nell’edizione precedente furono proiettati 170 film provenienti da tutta l’Europa..     .
A Nizza, si può concludere, per chi ama i film, la sua storia, il suo futuro che non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Bruno Breschi
Inviato Speciale
Newsfood.com

In foto: 
- Presentazione dello “Zefestival du Film”
– Presentazione del “Festival del Film Russo” con Jean-Marc Giaume-secondo a destra- in rappresentanza del Sindaco di Nizza

Leggi Anche
Scrivi un commento