Scuola, dall'insostenibile pesantezza degli zainetti all'esonero del pagamento della Tarsu

Roma, 10 ottobre 2007 – «Esprimo grande soddisfazione – ha commentato il Viceministro della Pubblica istruzione Mariangela Bastico – perché le norme del ddl collegate e
complementari a quelle del decreto legge per l’inizio dell’anno scolastico costituiscono un punto di riferimento di certezze finanziarie e di strumenti utili che danno maggiore serenità
agli operatori della scuola, agli studenti e alle famiglie.

Dopo aver sollevato le scuole dal pagamento delle supplenze per maternità ora interveniamo tagliando il pagamento della Tarsu. Per le scuole poi che ancora oggi hanno dirigenti con una
reggenza diamo certezze di copertura di tutti i posti vacanti. C’è infine – ha concluso Bastico – anche un’attenzione agli studenti e alle loro spalle con l’alleggerimento degli
zainetti. È una norma che vuole affrontare il caro libri».

Ecco alcune delle principali novità contenute nel ddl sull’istruzione approvato oggi alla Camera:

Tarsu, la pagherà il Ministero sulla base di una quota pro-studente: si stabilisce che le scuole, singolarmente, non sono tenute al pagamento della Tarsu, che viene corrisposta
direttamente ai comuni dal Ministero della Pubblica Istruzione, sulla base di una somma concordata in sede di Conferenza Stato-Città (pari a 38,734 milioni di euro) e rapportata alla
numerosità degli studenti.

Nuove risorse per l’edilizia scolastica: vengono recuperate e rimesse a disposizione delle Regioni le risorse non spese per l’edilizia scolastica che potranno essere riutilizzate
rapidamente anche mediante modalità innovative di finanziamento (rimesse in circolo con project financing).

Personale della scuola: il ddl contiene una serie di norme volte a utilizzare pienamente le graduatorie dei concorsi per coprire tutti i posti ancora vacanti (superando incarichi e
reggenze) per i dirigenti scolastici.

Zainetti, no all’insostenibile pesantezza: si affronta “l’insostenibile pesantezza” degli zainetti scolastici. Sulla base di studi scientifici si è appurato che costituiscono un
vero e proprio danno per la salute. Viene costituito un nucleo tecnico scientifico per individuare il limite massimo tollerabile di peso e dimensione degli zainetti e per studiare soluzioni
alternative al trasporto contemporaneo di tutti i libri. Viene prevista l’apertura di un dialogo con gli editori per valutare le modalità di realizzazione dei libri di testo,
supportandoli con materiale informatico e fascicolandoli in più dispense se fosse necessario, dividendo le parti specifiche per gli insegnanti da quelle degli alunni.

Leggi Anche
Scrivi un commento