FREE REAL TIME DAILY NEWS

San Valentino: tulipani al posto delle rose per valorizzare il florovivaismo Apuo-Versiliese

By Redazione

Lucca – Tulipani al posto di rose, ovviamente rossi perché questo è il colore dell’amore e della passione, un fiore-bulbo per l’amore, che permette di stare al
riparo dall’impennata, stimata attorno al 100% che colpirà inevitabilmente le rose nel giorno di San Valentino, di spendere di meno visto il carico storico dell’inflazione e valorizzare
il florovivaismo apuo-versiliese, omaggiando la propria amata o amato, findanzata, amante, o simpatia, con il simbolo del «vero amore», ma non dovranno essere tulipani qualsiasi.

Dovranno essere tulipani della Versilia per far si che, la magia si compia. Se cercate una soluzione originale da lasciare a «bocca aperta»: eccola! E’ il mazzolino di tulipani
dell’amore (nella foto) di Coldiretti che costa quanto tre rose a gambo medio (sui 15 euro) e che renderà super-felice anche il più esigente dei partner.
L’idea è lanciata da Coldiretti di Lucca assieme alla federazione di Massa Carrara che per San Valentino vogliono dare a tutti gli innamorati una scelta più ampia quando si
troveranno dal fioraio per scegliere «il fiore giusto». Una scelta quella del tulipano, che non vuole certo spodestare la leadership della rosa, ma consigliare, chi vuole
risparmiare visto che l’inflazione è a livelli mai visti negli ultimi sette anni e il portafogli piange sempre più, a privilegiare un fiore locale molto diffuso in Versilia come
è, appunto, il tulipano. C’è un altro fatto: le rose coltivate in Versilia e ai piedi delle apuane, saranno mature sono nel periodo Pasquale.

«Nella Versilia, come nella vicina provincia di Massa Carrara, le rose saranno mature solo nei primi giorni di aprile, mentre sono nella fase di fioritura perfetta i tulipani – spiega
Francesco Tomei, Presidente Coldiretti Versilia – ma c’è dell’altro: le rose nel giorno di San Valentino rischiano di costare il doppio rispetto a quello che costano normalmente e l’80%
di quelle sul mercato provengono dall’estero. La legge di mercato fa il prezzo e per San Valentino costerà sicuramente di più. Ecco perché l’idea può essere giusto:
si può spendere di meno valorizzando il territorio e conquistando, ugualmente, il destinatario del mazzolino. Un binomio perfetto». Tra Lucca e Pescia, secondo una recente stima
del Consorzio Toscana Produce, sono circa 2 milioni gli esemplari di rose prodotte ogni anno. «Da diversi anni – spiega ancora Tomei – i produttori della Versilia, come della province
limitrofe, hanno smesso, per effetto del caro gasolio, di produrre le rose che necessitano di serre riscaldate, e la cui produzione è molto onerosa. I rischi erano troppi e si è
puntato alla produzione spontanea che avverrà intorno al periodo Pasquale. Ma questo è il periodo dei tulipani, un fiore magnifico, che arriva dalla Turchia, e che, è
perfetto per un’occasione come questa. E’ un fiore capace di cucire uno strappo, facilitare la riappacificazione, dichiarare il proprio amore, ma anche per consolidare un rapporto molto forte.
E’ il fiore della passione».
San Valentino è l’occasione non solo per sfatare un must, per altro difficilmente attaccabile, ma per dare un significato fresco al florovivaismo locale. «Acquistare un mazzolino
di tulipani – sottolinea Raffaello Betti, Direttore Provinciale della Coldiretti di Lucca e Massa Carrara – come quello creato ad hoc per questa occasione, con magari a corredo un cuore di
paglia di colore rosso, un po’ di verde come betulla e aspidistria, significa dare valore al florovivaismo locale e ai produttori. E’ un mazzolino semplice, simpatico e molto efficace. I fiori
locali, ed in generale made in Italy, sono senza dubbio i più profumati, non solo perché non devono affrontare lunghi tempi di viaggio che fanno arrivare quelli stranieri meno
freschi alla meta, ma anche perché molti produttori nazionali sono impegnati a selezionare varietà che presentano aromi più intensi e caratteristici».
E tra le offerte della produzione nazionale molte sono le possibilità di scelta a seconda del sentimento che si vuole esprimere senza dimenticare che i fiori sono graditi anche dagli
uomini purchè non siano troppo delicati o con colori tenui. Oltre alle rose, a San Valentino – continua la Coldiretti – i fiori che possono essere acquistati per esprimere i propri
sentimenti sono moltissimi come molteplici sono i loro significati. Il papavero, per esempio, simbolo di tranquillità e serenità è perfetto per chi, in questa occasione,
voglia rassicurare il partner e comunicargli che tutto procede per il meglio. La Calendula, ambasciatrice di dedizione ma anche di pene d’amore, potrebbe rappresentare la sofferenza
dell’innamorato non corrisposto. Anche il garofano – continua la Coldiretti – hanno un loro particolare significato a seconda del colore: il garofano bianco significa fedeltà, quello
giallo eleganza, quello rosa amore reciproco e quello rosso amore vivo e intenso. Ancora, il girasole – conclude la Coldiretti – significa adulazione e riconoscenza perché è un
fiore grato al sole che gli permette di vivere, l’orchidea sensualità, lusso, fascino e ricercatezza e la margherita purezza, freschezza e semplicità.
«Tra tutti questi messaggi uno forse è più importante di tutti – conclude Betti – scegliere tulipani, e comunque e sempre prodotti italiani, significa consolidare il ruolo
di primo piano del nostro sistema floricolo. Il partner sarà entusiasta della vostra sensibilità».

La leggenda
Tulipano deriva greco turban, turbante, probabilmente a causa della sua forma. Secondo un’antica leggenda persiana, un giovane di nome Shirin partì in cerca di fortuna lasciando la sua
amata Ferhad. La ragazza attese per lungo tempo il suo ritorno, poi, disperata, partì a sua volta alla ricerca dell’innamorato. Vagò per molto tempo e soffrì la fame, il
freddo, la sete, finché un giorno non cadde su pietre aguzze e pianse con la consapevolezza che sarebbe morta senza rivedere Shirin. Le lacrime si mescolarono al sangue e cadendo in
terra si trasformarono in fiori rossi: i tulipani.

I significati
Tulipano: rappresenta il vero amore.
Tulipano rosso: dichiarazione d’amore.
Tulipano giallo: c’è il sole nel tuo sorriso.
Tulipano violetto: modestia.

Altri significati
Nell’arte e nella poesia questo fiore ha rappresentato spesso l’onestà, l’incostanza, l’amore perfetto, la mancanza di discernimento. L’apparente contraddizione dei significati
attribuiti al tulipano si pensa debba essere attribuita ai molteplici e contrastanti stati d’animo che vengono sperimentati durante un amore.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: