Roma: Sicurezza sul lavoro in edilizia

Roma – Il Comando Provinciale dei Carabinieri di Roma ha avviato, già da alcune settimane, specifici controlli all’interno dei cantieri attivi nella Capitale e provincia, volti ad
accertare eventuali violazioni in materia di assunzione dei lavoratori e sicurezza nei luoghi di lavoro, verificando altresì la presenza di lavoratori extracomunitari clandestini.

Le ispezioni, condotte con la collaborazione del Comando Carabinieri Tutela del Lavoro, hanno riguardato al momento numerosi cantieri ubicati sul litorale laziale, nella zona dei Castelli
Romani e nell’area prenestina.
Complessivamente, sono state effettuate 32 ispezioni, a seguito delle quali sono state deferite alle competenti Autorità Giudiziarie 15 persone, tra responsabili delle imprese,
amministratori delle società e responsabili della sicurezza, per violazioni della normativa sociale e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.
In particolare sono state riscontrate assunzioni irregolari, omesse denunce all’ente assicurativo, carenza o inidoneità delle attrezzature e della segnaletica sui luoghi di lavoro,
nonché sono state elevate numerose sanzioni amministrative per un importo complessivo pari a 220.000 euro circa.
Nei cantieri in cui sono state riscontrate le violazioni più gravi, si è proceduto, inoltre, alla sospensione immediata dei lavori, disponendo l’eliminazione delle
irregolarità.

Le verifiche proseguiranno anche nei prossimi giorni.

Leggi Anche
Scrivi un commento