Roma: A Velletri la 15° edizione della “Festa delle Camelie”, fiori da annusare e da …gustare

Roma: A Velletri la 15° edizione della “Festa delle Camelie”, fiori da annusare e da …gustare

Roma – Camelie da ammirare nella massima fioritura primaverile, ma anche da scoprire pedalando in bici e persino da degustare in té e marmellate.
Una due giorni a tutta camelia, che nel linguaggio dei fiori rappresenta la ‘perfetta bellezza’ è quanto propone il Comune di Velletri che, nella
sede della Provincia di Roma, ha presentato la 15° edizione della Festa delle Camelie, dedicata al fiore di
origine di origine asiatica, detto anche ‘rosa giapponese’.Che però nel microclima veliterno, e col lavoro di vivaisti locali avviato negli anni Settanta, ha bellissime espressioni e la
particolarità di crescere in tempi brevi.  

Al punto da essere stata donata a Papa Giovanni Paolo II e poi collocata nei giardini Vaticani e da essere creata nella varietà ‘Donna Franca’ in omaggio ai coniugi Ciampi nonché
offerta, sempre come “segno di stima e rispetto”, oggi dall’amministrazione comunale di Velletri al presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti.

Per la nostra camelia, ha annunciato l’assessore del Comune di Velletri Carlo Guglielmi, “abbiamo intenzione di chiedere la Dop, la certificazione protetta. E di partire da questo simbolo di bellezza e tradizione per avviare scambi commerciale e di promozione del territorio con le
ambasciate di Thailandia, Cina e Giappone che saranno presenti alla Festa. Quando tutti i visitatori potranno ammirare 1 km di corso cittadino addobbato a camelie, tutti i musei aperti
così come molti giardini privati e oltre 400 varietà di camelie nella mostra dei vivaisti veliterni. E poi l’anteprima del ‘Museo della civilta’
contadina’
che stiamo allestendo presso l’azienda Fantozzi che alleva asini”.

Gli amanti della buona tavola poi scopriranno il vino, l’olio, il miele e dolci tipici di Velletri.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento