Qualità aria, TAR respinge ricorso comune Mantova

Il Tar della Lombardia ha respinto la richiesta di sospensiva presentata dal Comune di Mantova sul «Piano d’azione per la prevenzione e contenimento degli episodi acuti di
inquinamento» per l’inverno 2007-2008, confermando dunque la piena validità dei provvedimenti assunti da Regione Lombardia.

Nel Piano regionale è contenuto, tra gli altri, il provvedimento di fermo programmato dei mezzi più inquinanti (autoveicoli benzina e diesel Euro 0 e diesel Euro 1, ciclomotori e
moto a due tempi Euro 0) dal 15 ottobre 2007 al 15 aprile 2008, dal lunedì al venerdì (escluse anche le giornate festive
infrasettimanali) dalle 7.30 alle 19.30. Contro questa misura, si erano schierati i Comuni mantovani che fanno parte della Zona critica A1, con in testa il Comune capoluogo.

«Piena soddisfazione» per il pronunciamento del Tar è stata espressa dal presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni e dall’assessore alla Qualità
dell’Ambiente, Marco Pagnoncelli.
«Ancora una volta – afferma Formigoni – viene riconosciuta piena validità e correttezza alla nostra azione di contrasto all’inquinamento e di tutela della salute dei cittadini.
Oggi viene sconfitta sonoramente l’opposizione strumentale, immotivata e irragionevole del Comune di Mantova e con lui di tutti i Comuni del circondario che, dopo aver a più riprese
chiesto l’inserimento nella Zona critica e i finanziamenti connessi, si sono clamorosamente tirati indietro, venendo meno alle proprie responsabilità. Confidiamo che questa decisione
della giustizia amministrativa li faccia riflettere seriamente sul proprio atteggiamento nei confronti delle misure di Regione Lombardia, che hanno dimostrato e continuano a dimostrare la
propria efficacia».

«Con la giornata di oggi – aggiunge Pagnoncelli – mettiamo finalmente un punto fermo a questa spiacevole vicenda. Da parte nostra non è mai venuta meno la volontà di
collaborare con tutti per dare la massima efficacia alla nostra azione di contrasto all’inquinamento. Certo non potevamo accettare un atteggiamento di pregiudiziale chiusura, come quello dei
Comuni mantovani, nei confronti dei nostri provvedimenti».

Leggi Anche
Scrivi un commento