Presentata ad Alessandria la Guida Agriturist 2008

«Sono 1650, cento in più dello scorso anno, gli agriturismi selezionati per la 33^ edizione della Guida Agriturist che, nell’arco del 2008, accompagnerà gli appassionati di
vacanze in fattoria alla scoperta dell’Italia rurale» con queste parole di soddisfazione, Rosanna Varese, presidente regionale di Agriturist, associazione di settore di Confagricoltura,
martedì 18 dicembre ad Alessandria ha dato inizio alla conferenza stampa di presentazione della nuova Guida 2008.

L’offerta interessa ovviamente tutte le regioni d’Italia, tra le quali il Piemonte non sfigura con i suoi 70 agriturismi. L’agriturismo è anche turismo enogastronomico. Oltre alla
vendita diretta dei prodotti, attiva nel 90 per cento delle aziende, si evidenziano quelle che propongono degustazioni (38,6% in Piemonte), quelle biologiche (14,3% in Piemonte), mentre sono in
vistosa crescita le visite didattiche, organizzate dal 27% degli agriturismi del Piemonte. Nel 2007 l’offerta di agriturismo ha proseguito la sua crescita in una misura che Agriturist stima fra
il 4 e il 5 per cento rispetto al 2006.

Non è cresciuta invece nella stessa misura la domanda ( 2%), che ha visto un interessante recupero degli ospiti stranieri, ma una diminuzione di quelli italiani. Per le prossime
festività, un sondaggio di Agriturist evidenzia un quadro contrastante, ma comunque recessivo. «Il portafoglio degli italiani continua ad essere sofferente – ha commentato Rosanna
Varese – ed è difficile prevedere se la ripresa della domanda estera, registrata nel 2007, avrà ulteriori sviluppi favorevoli. Ma la domanda di turismo nel mondo è in
costante aumento ed occorre saperla intercettare, migliorando la qualità dell’accoglienza, per cogliere gli effetti favorevoli dei ritorni e del passaparola».

Leggi Anche
Scrivi un commento