Natale, Coldiretti: «in controtendenza cresce agriturismo ( 8%)»

Con mezzo milione di presenze e una previsione di crescita dell’8 per cento per Natale e Capodanno la vacanza in agriturismo raggiungerà per la prima volta il miliardo di euro di giro
d’affari per il 2007, è quanto stima la Coldiretti nel sottolineare che molte delle quasi 18mila aziende agrituristiche nazionali saranno aperte anche durante il giorno di natale quanto
in molti sceglieranno l’agriturismo come la più valida alternativa al pranzo casalingo.

La capacità di mantenere inalterate le tradizioni enogastronomiche nel tempo è infatti la qualità più apprezzata dagli ospiti degli agriturismi anche se aumenta la
domanda di servizi innovativi per sportivi, nostalgici e ambientalisti. Tra i clienti – riferisce la Coldiretti – non mancano gli stranieri (25 per cento) e prevalgono i giovani (55 per cento)
con età compresa tra i 18 e i 35 anni, grazie a un notevole miglioramento del settore, che è in grado di offrire servizi diversificati tra loro.

La scelta della vacanza in agriturismo – continua la Coldiretti – avviene soprattutto attraverso internet con il passaparola informatico ma anche grazie alla disponibilità di siti come
www.terranostra.it dove è possibile prenotare una vacanza sulla base delle proprie esigenze anche di carattere economico. D’altra parte, rispetto allo scorso anno – conclude la
Coldiretti – si segnala una crescita della prenotazione dell’ultimo minuto “last minute”, un aumento nell’uso del web come strumento per individuare il luogo di vacanza più opportuno e
anche una riduzione nella durata dei periodo di soggiorno rispetto al passato (3-4 giorni).

Leggi Anche
Scrivi un commento