Premio al cono del gran fritto: Stefano Bartolini tra i 3 migliori “street chef” italiani

Premio al cono del gran fritto: Stefano Bartolini tra i 3 migliori “street chef” italiani

Dopo la stella Michelin a “La Buca” , il suo locale “Top” di Cesenatico, Stefano ha ricevuto anche il premio per il cartoccio di Gran Fritto che sta portando in tutta Italia, nelle
manifestazioni dove il grande pubblico si accalca per poterlo assaggiare.
Anche noi di Newsfood.com siamo “GranFritto dipendenti”, ogni tanto abbiamo bisogno della nostra “dose” ed allora, se non lo incontriamo in qualche manifestazione, dobbiamo recarci nella sua
Riviera Romagnola.
Giuseppe Danielli

Cesenatico, 1 dicembre 2013

Stefano Bartolini tra i 3 migliori “street chef” italiani

Dalla televisione alla carta stampata, a una APP per tablet e telefonini.  “Street Food Hero”, la trasmissione d’Italia 1 dedicata al cibo di strada, diventa una guida. Premiato il cono del
gran fritto dell’Adriatico delle Osterie di Stefano Bartolini in questi giorni di scena a Milano per “L’artigiano in Fiera”.

In guida sono finiti 136 locali del nostro Paese. In 17 hanno ottenuto le “7 stelle”, guadagnandosi l’ingresso nella categoria “eccellenti”. In 5 hanno ricevuto il punteggio di “7 stelle e mezzo”
e solo 3 sono stati i “fuoriclasse della strada ad aggiudicarsi le “8 stelle”.
Nei magnifici tre le Osterie del Gran Fritto di Cesenatico-Milano Marittima di patron Stefano Bartolini, Salvatore Di Matteo, dell’omonimo locale napoletano cult per gli amanti della pizza, e
Stefano Callegari, inventore dei trapizzini.
La guida è disponibile nelle librerie da questo fine settimana per i tipi Gribaudo-IF Idee editoriali Feltrinelli con la collaborazione di Action Agency. A condurre il programma e curare
la guida sono stati tre conoscitori del cibo popolare, quello che si mangia con le mani camminando per strada: il critico gastronomico Mauro Rosati, la foodblogger texana Laurel Evan e lo chef
Francesco Fichera.
“La mia idea era di riuscire a fare vedere come nascono le guide dedicate al cibo, mostrando cosa sta dietro al prodotto finale, da qui è nata la trasmissione televisiva Street Food
Heroes”, spiega Mauro Rosati – è stato un lungo viaggio attraverso l’Italia, dalla Valle d’Aosta alla Sicilia, con centinaia di locali street food a fare da tappe golose. Il risultato
è il gusto on the road, un racconto che rappresenta un simbolo identificativo dei territori e delle tradizioni locali”.
Venerdì sera (29 novembre), nei locali “La Feltrinelli Libri e Musica di Roma, svolta la premiazione dei migliori street chef dello stivale. “I coni di carta oleata con cui serviamo il
nostro fritto dell’Adriatico sia nei nostri punti d’asporto, nelle osterie di Cesenatico e Milano Marittima o che offriamo durante la partecipazione a manifestazioni come “Il Salone del Gusto” o
“Slow Fish”, rappresentano in pieno la tradizione e la storia della nostra terra e del suo mare – ha commentato al termine della premiazione Stefano Bartolini – Un piatto semplicissimo,
sardoncini, saraghine, calamari, preparati con qualche verdura, ma di grandissimo gusto. L’Italia è senza dubbio il Paese con la maggiore ricchezza gastronomica popolare. Una cultura della
tavola che si consuma anche per strada e non soli nei nostri ristoranti”. E fino all’8 dicembre il gran fritto sarà protagonista della manifestazione milanese, “L’Artigiano in Fiera”, in
programma nel centro fieristico di Rho.

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento