Pizza, la regina italiana che domina in Europa

Pizza, la regina italiana che domina in Europa

Ogni paese ha la sua cucina, la sua tradizione alimentare. Detto questo, ci sono cucine più uguali (o buone delle altre). Infatti, sul trono d’Europa si trova la cucina italiana, con la
pizza a fare da capofila.

Questo il risultato di una ricerca di JustEat, il colosso mondiale del take away. La sua filiale italiana ha preso in esame la cucina e le preferenze (take away in primis) di vari Paesi: Regno
Unito, Danimarca, Belgio, Norvegia, Spagna, Svizzera, Irlanda, Olanda, Canada e ovviamente Italia.

In base all’indagine, cinque stati su nove (Danimarca, Belgio, Norvegia, Svizzera e Canada), Italia esclusa, ritengono la cucina italiana come cucina preferita. Il mangiare tricolore ottiene
ottimi risultati anche in Olanda e Gran Bretagna (2° posizione) ed in Irlanda e Spagna (3° posto).

Belpaese a parte, si fanno notare cucine esotiche, in particolare quella cinese e giapponese. Venuta al seguito di viaggiatori e lavoratori, anche la cucina turca è sempre meno di
nicchia e sempre più amata. Essa è infatti diffusa e ben accolta in Regno Unito, Belgio, Norvegia, Spagna, Svizzera, Irlanda e Olanda.

E poi, come detto, il ruolo principe della pizza. E se la base rimane indiscutibilmente italiana, le variazioni sono molte. L’Europa ama però la tradizione, con la pizza margherita
capace di salire sul podio in 5 Paesi su 10, e di stare al primo posto in Italia (ovviamente!) poi Gran Bretagna, Olanda e Svizzera. Margherita a parte, altre varietà si fanno notare. In
Italia, la margherita deve difendere il podio dalla pizza alla diavola (o pizza salamino) e dalla pizza coi funghi, senza trascurare la pizza siciliana e romana. Nel Nord Europa ruolo da
protagonista per la pizza kebab e la pizza shawarma, mescolanza di tradizioni culinarie importate dal Sud e dall’Est. Invece, Regno Unito, Danimarca, Spagna, Svizzera, Irlanda, Olanda e Canada
sono territorio di caccia per la pizza Hawaii, che fa sposare il gusto fresco dell’ananas con il piacere del classico prosciutto.

Benvolio, Panzarella, Direttore Generale di JustEat.it, riassume così: “La ricerca effettuata da JustEat ha evidenziato alcuni elementi importanti. Primo tra tutti che la cucina italiana
è decisamente la più amata in assoluto e questo ci riempie di orgoglio. Le differenze regionali portano a una personalizzazione delle cucine e a estendere le barriere culinarie a
tutto il mondo, con un’attenzione predominante alle cucine asiatiche”.

Infine, uno sguardo ai servizi. L’analisi dell’azienda dimostra come Europa ed America vedano crescere la richiesta di consegne a domicilio. Durante la settimana, tali ordini raggiungono il
massimo il fine settimana, mentre l’inizio (lunedì e martedì) è il periodo di calma piatta. Tuttavia, il titolo di giorno con più ordini spetta all’11 novembre in
Belgio, grazie alla festività del Giorno dell’Armistizio.

FONTE: JustEat.it

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento