Le eccellenze gastronomiche Made in Italy fanno gola ai vip di Hollywood

Le eccellenze gastronomiche Made in Italy fanno gola ai vip di Hollywood


E’ caccia tra le star americane dei “giacimenti eno-gastronomici” e delle specialità gastronomiche del Belpaese. Lo riportano ben 7 testate internazionali
su 10 secondo cui i divi sono pronti a spendere cifre folli in Italia per rilevare gloriose tenute ed aprire catene di ristoranti rigorosamente Made in
Italy
. E in cima alle preferenze spiccano mozzarella di bufala e parmigiano reggiano, preferite a ostriche e champagne


Basta cibi esotici, fast food e ristoranti etnici. Oggi le stelle di Hollywood sono affascinate dai prodotti italiani. I divi dello star system preferiscono mozzarella di bufala (40%) e
parmigiano reggiano (44%) a ostriche e champagne. Non si tratta solo di preferenze culinarie o dell’assidua frequentazione di ristoranti italiani: sono sempre più i divi che da qualche
anno scelgono di acquistare tenute agricole nel Belpaese, cercano di rilevare gloriose aziende produttrici locali e di aprirsi catene di ristoranti con chef e cuochi di origine italiana
che cucinino le specialità del Belpaese. 


Lo sanno bene Sting, il quale ha deciso di comprarsi e gestire un agriturismo in Toscana, e Danny De Vito, produttore del Limoncello Premium, lavorato utilizzando i limoni di Sorrento. Altro che
ville da sogno e yacht superaccessoriati. Numerosi divi dello star system, tra cui Lady Gaga, Francis Ford Coppola e Robert De Niro, decidono di mettere su catene di ristoranti italiani,
trasformando la loro passione per l’italian food in un vero e proprio business.


La passione dei divi di Hollywood per i prodotti italiani è una tendenza internazionale individuata dal Polli Cooking Lab attraverso il monitoraggio e l’analisi di oltre 200 testate
internazionali (quotidiani e periodici) e di 1200 siti Internet, per capire le caratteristiche dei prodotti “Italian Style” che vincono nel mondo, stregando i personaggi dello star system,
realizzato in occasione dell’edizione 2012 del Cibus.


Quali sono le eccellenze italiane che danno oggi maggior prestigio e lustro al nostro paese? Ben 7 testate internazionali su 10 (69%) parlano esclusivamente delle produzioni alimentari
qualificate e certificate “made in Italy”. Quali sono questi prodotti? Vini come l’Amarone (36%), formaggi come la Mozzarella di Bufala (40%) ed il Parmigiano Reggiano (44%), salumi come il San
Daniele (34%) ed il Prosciutto di Parma (38%), trovano più spazio sulle testate internazionali rispetto a prodotti solitamente accostati al lusso come ostriche e champagne.


Quali sono i valori simbolo dell’eccellenza italiana? Le principali testate mondiali celebrano del Made in Italy il senso d’appartenenza (59%), l’innovazione (51%), l’estetica, ovvero l’amore e
il gusto per il bello (46%). Quali sono le caratteristiche e le qualità che permettono ai prodotti nostrani di essere altamente apprezzati all’estero? Sono soprattutto gusto (56%),
creatività (45%), artigianalità e cura per i dettagli (38%), varietà (34%) e capacità di fare relazione e socializzare (31%).


Dal Piemonte alla Sicilia, agriturismi, tenute e caseifici dove si producono eccellenze Made in Italy fanno gola ai vip internazionali. In un articolo pubblicato sul The Guardian dedicato ai 60
anni di Sting, la leggenda del rock ha parlato del suo agriturismo in Toscana. Il suo appezzamento occupa 300 ettari vicino a Figline Valdarno, 30 km a sud di Firenze, all’interno del quale si
producono olio extravergine di oliva, miele d’acacia e di castagno, marmellate, frutta e verdura. L’ex cantante dei Police ha confessato di amare il suo agriturismo perché la natura offre
spunti di riflessioni, animando la propria ispirazione artistica.


Quali sono le principali regioni italiane dove i divi di Hollywood hanno messo da tempo gli occhi? Al primo posto troviamo la Toscana (31%), seguita da Veneto (23%), Piemonte (19%),
Emilia-Romagna (16%), Campania (11%) e Sicilia (9%). Cosa significa mangiare italiano per le star di Hollywood? Secondo i divi l’italian food è soprattutto sinonimo di buon gusto (32%),
credibilità (27%) e positività (21%). Lo sa bene la simpaticissima star hollywoodiana Danny De Vito, citata dal Time all’interno della classifica dei 10 principali prodotti
realizzati da celebrità. L’attore di celebri film, tra cui «Qualcuno volò sul nido del cuculo» e «La guerra dei Roses», è famoso in America per essere
produttore del Limoncello Premium, il celebre liquore realizzato esclusivamente con limoni di Sorrento, lavorati in una distilleria nella Penisola Sorrentina per ottenere il miglior Limoncello
del mondo.


Da passione a business, l’amore per la cucina italiana contagia numerose star americane, appartenenti al mondo della musica e del cinema. Come Lady Gaga, alla quale il New York Times ha dedicato
paginoni e speciali per raccontare l’inaugurazione della trattoria “Joanne”, gestita dai suoi genitori. All’interno del locale, sito a New York nella zona dell’Upper West Side, su Columbus
Avenue, è possibile gustare piatti tipici italiani, in un ambiente che cerca di ricreare l’atmosfera della Toscana, con paesaggi campestri alle pareti. Negli ultimi anni, i divi americani
hanno abbandonato la gestione dei vari Planet Hollywood, preferendo catene di ristoranti che celebrano la cucina italiana. Ne è un esempio Sylvester Stallone; il celebre attore di origini
italiane, assieme a due grandi attori come Danny DeVito e Charlie Sheen, ha di recente comprato il Buca di Beppo Restaurant, situato in California presso l’Universal City Location.


Investire sulla cucina made in Italy, dunque, rende per i divi di Hollywood molto di più rispetto ad altre attività. Cosa permette nei ristoranti di ricreare l’atmosfera italiana?
Le star di Hollywood all’interno dei loro locali scelgono di mostrare quadri ispirati all’arte italiana (34%), mettono famosi brani italiani come sottofondo musicale (23%), ricreano sulle proprie
pareti paesaggi suggestivi tipicamente italiani (20%) e arredano il proprio locale ispirandosi all’arte ed al design made in Italy (15%). Lo sanno bene il regista Ridley Scott e il premio oscar
Robert De Niro, tra i proprietari del ristorante italiano Ago di Los Angeles. Diretto dallo chef Agostino Sciendri, le specialità della casa sono il risotto ai funghi e pollo alla toscana,
preparati nella cucina con forno a legna aperta direttamente sulla sala.


La passione per la cucina italiana coinvolge anche artisti del calibro di Francis Ford Coppola; il regista italo-americano all’interno del suo ristorante Café Zoetrope di San Francisco
è orgoglioso di offrire ai suoi ospiti specialità tipicamente italiane. Una passione che ha contagiato anche le star più eccentriche come l’ex campione di westling Hulk
Hogan, il quale ha ideato Pastamania, una catena di ristoranti tipici italiani distribuita a Singapore, Malaysia, Indonesia, India e Medio Oriente. Ma quali sono i piatti e le pietanze più
serviti all’interno di questi ristoranti? Spaghetti alle vongole (45%), penne al pomodoro e basilico (41%), risotto al parmigiano (35%), zuppa di verdure (29%), pollo alla toscana (21%) sono le
pietanze preferite, senza dimenticare però minestrone, bocconcini di mozzarella, ravioli ripieni di scampi, peperoni dolci e pomodori secchi.




Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento