Piemonte: La Tradizionale Camminata dei Lanternitt

Verbania – Un’allegra fiaccolata nell’imbrunire invernale, con la luce del sole che si fa sempre più fioca e quella delle lanterne che disegna un lungo serpentone attorno al
paese e sulle rive del Lago Maggiore: è una tradizione pluridecennale quella delle Camminate dei Lanternitt, e si ripete ancora una volta il 31 gennaio a Cannero Riviera
(Verbania).

I camminatori – centinaia ogni anno – sono detti “lanternitt” perché la sola luce di cui godono durante la traversata è quella delle vecchie lanterne che si portano in
spalla, e che spesso sono ereditate direttamente dai genitori.

La tradizione vuole che tutto sia nato nella vicina Cannobio, dove la sera dell’ultimo sabato di gennaio 1969 un gruppo di amici decise di recarsi a piedi nel paese di Viggiona, a
diversi chilometri di distanza, per cenare all’osteria Luna e poi tornare a Cannobio alle prime luci dell’alba.

Da allora sono sempre di più ogni anno i camminatori della marcia delle lanterne, tanto che l’evento si è sdoppiato e ha luogo, la stessa sera, a Cannobio e Cannero
contemporaneamente. L’itinerario cannerese costeggia il lago, per poi snodarsi fra le frazioni del paese: Cantone, Sciaretta, Cassino e Donego e infine ritornare a Cannero.

Lungo il percorso c’é chi offre da bere e da mangiare ai camminatori, che al ritorno a Cannero, qualche ora dopo la partenza, si vedono offrire una ricca cena a base di polenta e
spezzatino. Il ritrovo è alle 17 in piazza degli Alpini; il rientro previsto a Cannero attorno alle 20, e la cena di polenta e spezzatino è aperta a tutti.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento