Pasta, che spettacolo!

Pasta, che spettacolo!

Non solo i piatti di pasta e i condimenti hanno dato spettacolo nei quattro giorni di PastaTrend ma grandi artisti si sono alternati tra gli stand e nelle piazze
del Grande Salone della Pasta.
A parte Marisa Laurito, bravissima in ogni frangente e perfettamente calata nel ruolo di direttore artistico di PastaTrend, sabato è stato il grande giorno di
Valeria Marini, ammirata madrina e presente al taglio del nastro che ha inaugurato l’intero salone.

Ancora Valeria Marini – vestita con un attillato abito nero – ha poi assistito in prima persona, assieme a Marisa Laurito, alla prima esibizione delle modelle
vestite di pasta, vera e propria chicca di PastaTrend 2011. Nel pomeriggio di sabato è stato Vincenzo Salemme a subire le domande incalzanti di Marisa Laurito, mentre
cucinava il suo piatto preferito, sotto gli occhi di un pubblico divertito dalle gag improvvisate dai due artisti napoletani.

Il vero momento clou, comunque, è stato domenica pomeriggio, con l’intervista di Gegè Telesforo al rappresentante del Made in Italy per eccellenza, ovvero
Renzo Arbore che prima si è volentieri prestato ad una personale confessione gastronomica, e poi ha passeggiato tra gli stand per salutare presenti ed espositori. Fino
all’incontro con i buyer stranieri che nel frattempo avevano raggiunto il Grande salone della Pasta di Bologna.
Marisa Laurito si è poi fatta carico di ideare e presentare personalmente la sfida dei continenti in cucina, tra il senegalese Paco Ndiaye e il brasiliano Paulo Turziani:
un duello a base di elaborati piatti di pasta conclusosi in assoluta parità.

Leggi Anche
Scrivi un commento