Papillon e Fiat alla scoperta di Pisa e Dintorni

Papillon e Fiat alla scoperta di Pisa e Dintorni

Il 27° itinerario della newsletter “Se dici gusto, dici Sedici”, il dodicesimo del 2009, è interamente dedicato a Pisa e dintorni, terra che dà i natali a tanti tesori del
Golosario 2010 di Paolo Massobrio, in uscita in tutte le librerie d’Italia nel mese di novembre.
Tra questi: l’olio di Vicopisano di Nicola Bovoli, la Pasta Martelli, i cioccolati di De Bont e Amedei, il caffè Trinci, la boutique del gusto Cibitalia, la Pasta Caponi, e poi Paolo
Parisi (Premio Civiltà Contadina del Golosario 2009) e A Casa Mia (Premio Miglior Tavola dell’Anno del Golosario 2010 che sarà conferito domenica 8 novembre a Milano nell’ambito di
Golosaria).

Da due anni il Club di Papillon e Fiat collaborano per la newsletter “Se dici gusto, dici Sedici”, che coinvolge una community di 20 mila persone: un gioco di parole, per sedici itinerari l’anno
alla ricerca del produttore di cose buone, della bottega più interessante, del risto
rante. Paolo Massobrio ha scelto quindi le soste che meritano il viaggio, creando un percorso, suddiviso in sedici tappe, ricco di indirizzi e indicazioni utili.

Da qui un itinerario per andare nella profondità di un territorio pubblicato poi sul sito www.italiadigolosaria.it che permette di consultare tutta l’opera on line. E con una semplice
registrazione sarà possibile seguire questo viaggio alla scoperta delle bellezze artistiche ed enogastronomiche di Pisa e dintorni semplicemente collegandosi alla home page di
www.clubpapillon.it.

L’itinerario in questo territorio vocato alla cultura dell’olio e del vino, ma anche noto per grandi produttori di cioccolato, pasta, formaggi e salumi inizia proprio da Pisa per poi inoltrarsi
verso i Monti Pisani e la Val Graziosa per una sosta tra ulivi, cioccolato e caffè. Raggiunta Vicopisano, celebre per il suo extravergine e per la produzione di pesche, pere e kiwi, il
viaggio con Fiat e Papillon prosegue alla volta di Cascina, centro di lavorazione del legno e regno di cioccolatieri d’eccezione. E se Pontedera è un’altra tappa obbligata per scoprire i
segreti del cibo degli dei, Montopoli sarà il luogo giusto per acquistare della buona pasta artigianale. Dopo San Miniato e Palaia con i suoi paesaggi mozzafiato, ecco Fauglia celebre per
salse e formaggi d’autore. Raggiunta Lari, altra sosta golosa alla scoperta di pasta, salumi di cinta senese e uova dal sapore inimitabile, ecco Terricciola e Peccioli per un’immersione nel
Chianti. Concludono l’itinerario l’etrusca Volterra, Montecatini e la Maremma Pisana con l’assaggio del suo celebre Lupicaia, uvaggio di Cabernet sauvignon e merlot.

Le uscite del 2008 hanno toccato Valle d’Aosta, Valtellina, Monferrato, Lazi
o, Ponente ligure, Sardegna, Colli Euganei, Calabria, Genova e il Levante ligure, Rimini e il montefeltro, Ragusa e Siracusa, Umbria, Friuli Venezia Giulia, Roero, Milano e Parco Sud, Trentino.
Le prime undici uscite del 2009, invece, Valle d’Aosta, Castelli del Monferrato, Verona, Levante Ligure, Abruzzo, Valcamonica, Parma e provincia, Amalfi e Sorrento, Palermo e dintorni,
Basilicata, Bari e la Murge.

Per entrare nella Community di Fiat Sedici e ricevere gratuitamente on line gli itinerari del gusto di Papillon occorre iscriversi su www.clubpapillon.it. oppure su www.italiadigolosaria.it

Leggi Anche
Scrivi un commento