“Padova: tra storia e vita”

Padova – Giovedì 3 aprile alle ore 18.30, negli spazi del wine bar ristorante Godenda di Padova, si inaugura la mostra «Padova: tra storia e vita» del fotografo
padovano Matteo Danesin, che accoglie la non facile sfida di reinterpretare la sua città, di proporne una visuale nuova e inaspettata.

Presentata nell’ambito delle esposizioni dell’Associazione Godenda Photo Gallery, la mostra si pone come collaterale alla rassegna «Padova Aprile Fotografia. Passaggi/paesaggi 2»
promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Spettacolo – Centro Nazionale di Fotografia del Comune di Padova.

Come sottolineato dal critico Maria Luisa Biancotto: «Banco di prova della qualità di un fotografo è senz’altro il cimentarsi nel repertorio più
consumato, quello dei luoghi caratteristici della propria città. Riuscire a raccontare in modo originale cose viste milioni di volte è davvero una difficile sfida. Matteo
Danesin affronta l’impresa con la grazia, la maestria, la professionalità e la sensibilità che gli sono congeniali, vincendo con disinvoltura la scommessa e restituendoci una
Padova vestita dei suoi abiti migliori, colta in momenti assolutamente unici e irripetibili o da angolature che valorizzano il dinamismo compositivo, o ancora nella felice combinazione di
volumi e superfici che si rivelano solo in virtù della particolare ripresa.
Le immagini dei luoghi e dei monumenti sono affiancate a quelle delle persone che solitamente li
abitano o ne fruiscono, attivando un dialogo che vivacizza la documentazione, sottolinea il suo aspetto poetico e il messaggio: Padova come città da vivere, splendida nei suoi spazi,
nelle sue architetture, e per questo assolutamente godibile, ma anche città che vive della cura e dell’amore dei suoi abitanti e in questo mutuo rapporto trova la miglior garanzia di
conservazione, di valorizzazione. La tecnica, che Matteo Danesin utilizza con grande professionalità, gioca qui un ruolo essenziale: elaborate in digitale le sue foto
presentano luci calibrate, morbidezza e nitidezza dei profili, esaltazione del dettaglio e fedeltà alla materia fotografata. L’immagine riesce a restituire con la massima definizione
tutto ciò che l’occhio vede simultaneamente, ma che l’obiettivo solitamente non consente: la sua è una fotografia che si riapprossima alla pittura; anche nel grande
formato, si propone come una preziosa miniatura».

MATTEO DANESIN
Nato a Padova nel 1971. Inizia come fotografo specializzato in architettura, reportage ed editoria alla età di venti anni. Ultimo rappresentante di una famiglia di fotografi, inizi 900,
riesce ad abbinare nel suo lavoro il rigore strutturale con l’istinto personale per catturare l’umanità e la bellezza. Con una mentalità aperta alle nuove tecnologie, utilizzando
le ultime tecniche digitali di ripresa e post produzione per soddisfare un’esigenza creativa.

Attualmente lavora per alcune delle più importanti agenzie pubblicitarie Enti italiani realizzando le immagini per la loro corporate identity; inoltre collabora con l’Università
di Padova, Turismo Terme Euganee e diversi editori (Electa, Panini, Biblos, Marsilio…) a numerose pubblicazioni artistiche e culturali.

Nel 2004 è premiato con una menzione d’onore «Talento Fotografico FNAC». Nel 2005 special award Epson human life photo category.

«Padova: tra storia e vita» di Matteo Danesin
GODENDA ? via Squarcione 4/6, Padova ? phone 39 049 8774192
dal 03 al 30 Aprile 2008
orario: 11.00-14.00 18.30-23.30
chiuso domenica e lunedì
entrata libera

Leggi Anche
Scrivi un commento