Cento anni di terremoti in mostra al Vittoriano

Roma – Dal 28 marzo al 27 aprile la mostra «Terremoti d’Italia» fa tappa a Roma, un percorso per conoscere e capire la storia del nostro Paese attraverso cento anni di
terremoti, tragedie che hanno fatto soffrire e crescere l’Italia, che negli anni ha scoperto nel rischio sismico la sua più grande fragilità e ha imparato a difendersi sempre
meglio, istituendo uno dei sistemi di Protezione civile tra i migliori al mondo.

Alla presentazione della mostra, che dopo essere partita da Foligno proseguirà per tutta la penisola concludendosi a Reggio Calabria e Messina a dicembre, erano presenti il presidente
Marrazzo, il capo della Protezione civile Guido Bertolaso, il direttore regionale della Protezione civile Maurizio Pucci e Giuseppe Zamberletti, pioniere della Protezione civile italiana.

«Nella Regione Lazio stiamo facendo un grande lavoro di prevenzione – dichiara Marrazzo – formando, strutturando, allargandoci e mettendoci in rete, con l’obiettivo di costruire un nucleo
utile che sappia interagire con le Province e i comuni. Siamo convinti che sul piano della sicurezza la Regione debba programmare, legiferare e costruire».

La mostra «Terremoti d’Italia» è promossa dal Dipartimento nazionale della Protezione civile, dalla direzione regionale Protezione civile e dal Ministero per i Beni e le
Attività Culturali.

Mostra «Terremoti d’Italia»
Roma, Vittoriano, Sala Gipsoteca
Piazza dell’Ara Coeli – Ingresso gratuito
Orari: dal lunedì al giovedì: 9.30 – 18.30
Ven, Sab, Dom: 9.30 – 19.30
Accesso consentito fino a 45 minuti prima dell’orario di chiusura
Informazioni: 06- 6920 2049

Leggi Anche
Scrivi un commento